Imprese nella Rete crescono: due storie di successo all’assemblea di Confesercenti Torino

Si svolgerà domenica 9 aprile, dalle 9 alle 13

.

Di quanto aumentano le vendite di un banco al mercato se l’ambulante lancia la sua app? E come costruire una rete di locali in franchising utilizzando i social? Sono le storie che due giovani imprenditori torinesi racconteranno nel corso dell’assemblea elettiva di Confesercenti in programma domenica prossima, 9 aprile, a partire dalle 9 sotto la Tettoia dei produttori a Porta Palazzo.

Denis Andreolli, 35 anni, ambulante, e Fabrizio Bocca, 36 anni, titolare della “Fassoneria” stanno costruendo due esperienze di successo imprenditoriale grazie alla rete.

Andreolli, banco di abbiglimento al mercato di via Onorato Vigliani, ha aumentato il proprio fatturato del 30% partendo cinque anni da una pagina facebook e successivamente utilizzando una app per presentare i prodotti, le novità e le offerte, e per interagire costantemente con la clientela. “All’inizio è stata dura – racconta -, ma ora sono in grado di avere una ‘vetrina elettronica’ con l’intero assortimento e un numero di clienti che mi seguono in continua crescita. Gli affari sono aumentati di un terzo e da qualche tempo vendo anche per corrispondenza”.

Bocca ha aperto la “Fassoneria” nel 2013 e nel 2015 una parte di quote dell’azienda è stata acquistate da Compral, la maggiore cooperativa di allevatori in Piemonte. “Così – spiega – abbiamo azzerato la filiera contenendo i costi e potendo offrire una qualità costante. Ma ciò che ha fatto la differenza è l’uso costante dei social, facebook in particolare, attraverso i quali ho prima di tutto veicolato una storia”. Risultato: 14mila “mi piace”, un secondo punto vendita a Torino e una rete di locali in franchising di prossima apertura nelle principali città italiane: Genova, Milano, Roma, Palermo.

Le loro storie più dettagliate domenica mattina alle 11,30, dopo l’intervento del presidente della Confesercenti, Giancarlo Banchieri. “Ci è sembrato utile e interessante – dice Banchieri – far parlare due giovani che hanno vinto la loro scommessa imprenditoriale anche grazie alle nuove tecnologie. Vorremmo che rappresentassero un paradigma per chiunque intenda fare commercio in una società che cambia sempre più in fretta”.

Leggi le altre notizie Dal territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email