Indennità 600 euro, l’invio delle domande

Il presidente dell’Inps Tridico: “Non c’è fretta, le domande posso essere fatte per tutto il periodo della crisi”

Al via da mercoledì 1 aprile l’invio delle domande per ottenere l’indennità di 600 euro prevista dal decreto Cura Italia in questa fase di emergenza (per tutti i dettagli clicca qui).

“Non c’è fretta – le parole del presidente dell’Inps Pasquale Tridico all’Ansa – Come abbiamo detto più volte le domande possono essere fatte per tutto il periodo della crisi, anche perché il Governo sta varando un nuovo provvedimento sia per rifinanziare le attuali misure sia per altre”.

Il Presidente dell’Inps Tridico ha anche annunciato che l’accredito dei 600 euro per chi ha presentato domanda avverrà tra il 10 e il 15 aprile.

A seguito delle disfunzioni del sito dell’Inps, il presidente Tridico ha annunciato una rimodulazione degli accessi al portale: “Lo riapriremo dalle 8.00 alle 16.00 per patronati e consulenti e dalle 16.00 per i cittadini”.

In data 2 aprile, l’Inps ha diffuso un messaggio con i dettagli per la procedura per la presentazione della domanda: Indennità COVID 19 in favore di alcune categorie di lavoratori autonomi, liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi e lavoratori subordinati ai sensi del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18″.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email