Librerie e cartolibrerie: SIL, bene risoluzione Lombardia che sollecita il Governo alla revisione della Legge Levi, auspichiamo che le altre Regioni seguano l’esempio

libri2“La risoluzione approvata dal Consiglio Regionale della Lombardia, che sollecita Governo e Parlamento alla revisione della Legge Levi, non può che essere accolta positivamente dai librai. L’auspicio, anzi, è che anche le altre Regioni si uniscano a quella lombarda per sollecitare la politica ad introdurre limiti di sconto più stringenti e chiari sui libri, preservando la competitività delle librerie indipendenti rispetto agli altri canali distributivi”. Così Antonio Terzi, Vice Presidente di SIL, il Sindacato Italiano Librai aderente a Confesercenti.
“La presa di posizione della Regione Lombardia – spiega Terzi – è assolutamente positiva, e confidiamo che possa sostenere anche l’impegno in questa direzione già profuso dal SIL in Parlamento, e messo in forse dal cambiamento di prospettive della legislatura dopo l’esito del Referendum. La Regione, con questo atto d’indirizzo, si è assunta anche altri due impegni molto importanti per la Categoria, a favore della digitalizzazione della cedola libraria – un’indubbia semplificazione per le imprese – e in sollecito di una maggiore vigilanza da parti di Comuni e Istituti scolastici sulle prassi di commercio abusivo ormai purtroppo molto diffuse. Altri due temi su cui speriamo che le altre Regioni d’Italia seguano l’esempio della Lombardia”.

Leggi le altre news Dal Territorio 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email