Lo Street Food italiano e la birra artigianale bolognese alla 19a Borsa delle 100 Città d’Arte

Cibo-di-strada-a-cesena

Dal 29 al 31 maggio le eccellenze del cibo di strada, dalla Sicilia fino alla Toscana passando per le Marche e l’Abruzzo, si troveranno nel cortile del Palazzo dell’Archiginnasio in Piazza Galvani per far scoprire lo street food italiano con un’esclusiva anteprima del prestigioso Festival del Cibo di Strada di Cesena.
Per la prima volta il “Festival del Cibo di Strada” arriva a Bologna nella Borsa del Turismo e delle 100 Città d’Arte promossa da Confesercenti, ENIT, APT Emilia Romagna e Unione di Prodotto Città d’Arte, Comune, CCIAA di Bologna, con la collaborazione di E.N.B. Ente Bilaterale Nazionale del Turismo, UniCredit e Assicoop dell’Emilia Romagna.
Da venerdì 29 e domenica 31, infatti, nel cortile del Palazzo dell’Archiginnasio si terrà l’Anteprima del Festival, organizzato ogni due anni da Confesercenti Cesenate con Slow Food Cesena e Conservatorie des Cucines Méditerranées.
Dalle 10.30 del mattino alle 22.30 potranno essere degustate alcune prelibatezze proposte da operatori attentamente selezionati provenienti dalla Sicilia, Toscana, Marche e Abruzzo.
La rinomata Antica Focacceria San Francesco di Palermo, proporrà il suo piatto forte: il ‘pani ca’meusa’ che lo ha reso famoso nel mondo; ma anche panelle, arancine di riso e cannoli.
Il Trippaio di Gavinana di Firenze con il lampredotto bollito e la trippa alla fiorentina porterà un po’ di sapori toscani in Emilia-Romagna.
Zè Migliori da Ascoli Piceno presenterà alcuni dei migliori prodotti tipici delle Marche come le olive ascolane e il fritto misto all’ascolana.
Da Chieti arriverà invece la porchetta con le mandorle insieme ad una selezione di vini del territorio entrambi a cura della Bracerie di Strada.
Il cibo di strada rappresenta il cuore e l’anima della cucina. Mostra il suo lato più vero, più puro fa conoscere il modo più tradizionale di cucinare perché raramente si fa influenzare dalle mode. Questo gli permette di intrecciarsi in maniera indissolubile con il territorio diventandone una delle sue chiavi di lettura più significative; anche per questo la succosa anteprima del Festival del Cibo di Strada ha trovato ospitalità all’interno della Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte d’Italia.
A completare le proposte gastronomiche, provenienti da varie parti del Paese, vi saranno le birre artigianali di quattro birrifici bolognesi, per realizzare un interessante connubio interregionale nel nome della buona tavola e della tradizione enogastronomica.
Per tutte le informazioni e il programma completo delle iniziative: www.100cities.it.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email