Modena, convenzione tra Confesercenti e Federconsumatori “A tutela dei cittadini/consumatori e delle PMI”

L’accordo prevede assistenza gratuita per associati e non, in caso di contenziosi

massimo_silingardi1 OTTPrevenzione, tutela del cittadino/consumatore, necessità di sviluppare buone pratiche di educazione al consumo, lotta agli sprechi e contrasto alle varie forme di abusivismo. Un impegno che Confesercenti Modena ha voluto assumersi, nei confronti dei propri associati, dipendenti, pensionati. Ma anche di tutti coloro che si avvalgono dei servizi erogati dall’Associazione imprenditoriale modenese.

“Riteniamo – afferma Confesercenti Modena – non solo fondamentale, ma indispensabile la loro salvaguardia, specie in questo particolare momento ancora di forti difficoltà economiche.

A maggior ragione se si tratta dei loro diritti di consumatori che potrebbero essere lesi o abusati in ogni momento. Per questo pensiamo che non si possa prescindere dalla necessità di informarli in modo adeguato. Ragione che ci ha indotto a predisporre per la loro tutela, un ulteriore strumento di sostegno sorto dall’accordo raggiunto con Federconsumatori Modena, che metterà a disposizione i propri professionisti per una prima consulenza gratuita in caso di contenziosi in ambito commerciale”.

 La convenzione. Il rinnovo dell’accordo arriva, dopo che ad usufruirne sono stati almeno una ventina di operatori del settore commercio, turismo e servizi, trovando soluzione a diversi contenziosi. Col suo perfezionamento inoltre, Federconsumatori riserva ad associati, imprese, dipendenti di Confesercenti, ma anche a tutti i cittadini che si avvalgono dei servizi erogati dall’Associazione imprenditoriale nonché ai pensionati FIPAC, la possibilità di accedere agli sportelli dell’ente di tutela.

Sarà solamente sufficiente presentare il documento che attesta il rapporto con Confesercenti, per assicurarsi una prima consulenza personalizzata e completamente gratuita da parte dei professionisti di Federconsumatori presenti sul territorio, quindi ottenere informazioni personalizzate, ma anche indicazioni adeguate relativamente a: controversie individuali e collettive, che oppongono il cittadino-esercente-consumatore a enti, società, aziende pubbliche e private che operano nel campo della produzione e della distribuzione di beni e servizi. Ma anche nei confronti della Pubblica Amministrazione. Il periodo di convenzione avrà durata di un anno.

Le tutele offerte dalla convenzione. Quanto pattuito con l’accordo siglato tra Confesercenti Modena e Federconsumatori consente di essere tutelati a titolo esemplificativo nei riguardi di:

•             Recesso dei contratti firmati fuori dai locali commerciali;

•             Richieste risarcitorie verso soggetti pubblici e privati ;

•             Servizi turistici e problematiche di trasporto in tutte le sue modalità;

•             Contenziosi verso istituti bancari, assicurativi e finanziari;

•             Contenziosi relativi ai servizi di erogazione di energia elettrica, gas, acqua, telefonia fissa e mobile, emittenze televisive;

•             Predisposizione di pratiche di conciliazione per telefonia e comunicazioni;

•             Predisposizione di pratiche di conciliazione presso la Camera di Commercio e presso il Giudice di Pace;

•             Ricorsi all’Autorità del Garante della concorrenza nei confronti di pratiche commerciali scorrette;

•             Ricorsi al Garante della Privacy.

Qualora dopo la prima consulenza, sia accertata la possibilità di procedere con l’apertura di un reclamo/contenzioso, l’associato, il dipendente o anche il privato cittadino che si avvale dei servizi erogati da Confesercenti Modena, e che è intenzionato a dar corso al contenzioso dovrà sottoscrivere la quota associativa a Federconsumatori.

Ma solo in questo caso. Federconsumatori inoltre, s’impegna per tutto il periodo della durata della convenzione a mettere a disposizione di Confesercenti – dipendenti, associati, privati cittadini che si avvalgono dei servizi e pensionati – nelle sue sedi associative, sul sito web e con l’invio di posta elettronica dedicata tutto il materiale informativo a disposizione riguardo la tutela dei cittadini, per informarli al meglio.

 Novità introdotte dal rinnovo. Confesercenti e Federconsumatori Modena, si impegnano poi ad informare, attraverso iniziative pubbliche, cittadini e consumatori, sul corretto uso degli acquisti on-line e aiutare, coloro che ne avessero la necessità, a risolvere le eventuali problematiche. Ogni anno sono centinaia anche a Modena le denunce di utenti truffati da sedicenti ‘negozi online’. E anche l’abusivismo e la contraffazione dilagano: circa 8 siti su 10 risultano a rischio. Il problema non riguarda solo i piccoli siti: per ammissione dello stesso governo cinese, l’incidenza di prodotti contraffatti sulla piattaforma di e-commerce Alibaba, una delle più grandi del mondo, ha raggiunto punte del 50%.

Confesercenti e Federconsumatori inoltre reputano che consumatori e negozianti devono fare sinergie per tutelare il commercio urbano, contro la desertificazione. Infatti, la lunga crisi dei consumi ha portato ad un grave inasprimento del fenomeno di desertificazione di attività commerciali e pubblici esercizi nei centri urbani e non solo. Servono, quindi, soluzioni nuove per contrastare il fenomeno, difendere la vivibilità e favorire il ripopolamento di attività.

“Siamo certi – ritiene Federconsumatori Provincia di Modena – che nel pieno rispetto delle reciproche autonomie politiche e organizzative, questa convenzione rappresenti una modalità di collaborazione molto utile al fine di sviluppare l’informazione, la prevenzione e la tutela dei cittadini consumatori, nonché di divulgare e diffondere buone pratiche di educazione al consumo consapevole orientate alla salvaguardia ambientale e della salute.

Inoltre Federconsumatori valuta in modo molto positivo l’impegno assunto con Confesercenti in merito alla verifica che le due associazioni faranno sulla possibilità di addivenire alla stipula di un protocollo bilaterale per la conciliazione di eventuali controversie che potessero insorgere tra esercenti e consumatori”.

“Crediamo – sostiene Confesercenti Modena – sia importante in una fase particolarmente difficile come quella attuale per le nostre aziende trovare un punto di incontro con i consumatori, o meglio i cittadini, oggi tra molte, troppe difficoltà. Ragioni che inducono ad una maggior tutela nei loro confronti, e in questa direzione vuole andare appunto l’accordo che abbiamo voluto siglare con Federconsumatori.

Ma c’è anche un altro aspetto che intendiamo evidenziare, ovvero gli impegni per i diritti relativi alla sicurezza dei prodotti, la lotta alla pubblicità ingannevole e alla contraffazione, il contrasto all’abusivismo in tutte le sue forme, le garanzie per il credito al consumo, l’illegittimità delle clausole vessatorie, la necessità di garantire alle PMI del commercio, del turismo e dei servizi norme di tutela per uno sviluppo equilibrato del mercato di presidio territoriale e una corretta politica di concorrenza.”.

Per informazioni dettagliate riguardo le modalità di accesso alle consulenze gratuite:

•             Confesercenti Modena: [email protected], tel. 059 892611 e presso tutte le sedi presenti sul territorio modenese dell’Associazione imprenditoriale;

•             Federconsumatori Modena, [email protected], tel. 059 260384 e presso tutte le sedi presenti sul territorio modenese dell’Associazione

Leggi le altre notizie Dal Territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email