Modena, Rete Imprese Italia su mercati alimentari: ordinanza regionale ha fatto chiarezza

Sollecitiamo le Amministrazioni Comunali alla riapertura immediata

L’Ordinanza regionale di Bonaccini del 22 aprile ha finalmente fatto chiarezza sulla modalità di svolgimento dei mercati a merceologia esclusiva per la vendita di prodotti alimentari e, più in generale, sui posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari.

“Seppur in ritardo, questa Ordinanza – commenta Rete Imprese Italia Modena, ovvero la sigla che riunisce Cna, Confcommercio, Confesercenti e Lapam – arriva a sanare un’evidente penalizzazione a danno degli operatori del settore dell’ambulantato a cui, fino ad oggi, è stato impedito di svolgere la propria attività”.

L’Ordinanza infatti chiarisce che è possibile riaprire i mercati all’aperto di generi alimentari rispettando una serie di normative, che includono ad esempio il distanziamento e gli ingressi scaglionati, oltre a una serie di misure restrittive già previste per gli esercizi commerciali.

L’apertura è già stata sperimentata con successo sabato scorso a Mirandola e a Marano sul Panaro. “Ora – prosegue Rete Imprese – spetta alle Amministrazioni Comunali intervenire per dare applicazione all’Ordinanza del 22 aprile. Auspichiamo che questo avvenga il prima possibile, per consentire ai cittadini di usufruire di un nuovo e diverso canale distributivo che contribuisce senz’altro a diversificare l’offerta alimentare e a ridurre gli assembramenti. Un’apertura che permette agli operatori del settore di riprendere l’attività nella speranza che l’evoluzione positiva dell’emergenza sanitaria consenta di pensare a un pieno ritorno alla normalità”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email