Padova, i giovani imrpenditori di Confesercenti si riuniscono prima dell’estate. “Tutti per uno e uno per tutti”

gruppo giovani

Giovani, carismatici e innovativi. Ieri sera si sono riuniti gli imprenditori di Confesercenti aderenti al Coordinamento dei Giovani Imprenditori di Confesercenti.

Il Coordinamento sta nascendo spontaneamente all’interno dell’associazione attraverso un gruppo di giovani imprenditori di diverse categorie.

“Il bacino di giovani imprenditori aderenti a Confesercenti comprende quasi 500 imprese in tutta la provincia di Padova, dichiara Nicola Rossi Presidente di Confesercenti, si va dai pubblici esercizi, alle guide turistiche, edilizia, multimedia, abbigliamento, ristorazione, per non parlare delle strutture di accoglienza, gli ambulanti, distributori di carburanti,  tutti rigorosamente sotto i 40 anni di età”.

Il gruppo, che fino ad oggi esisteva sulla carta, si sta organizzando come soggetto protagonista della vita associativa.

 

“Siamo di fronte ad una profonda conversione del sistema economico nell’intero Paese, continua Rossi, che sta mettendo in discussione il futuro di molte piccole e medi imprese ma al contempo allarga le opportunità per nuove sfide imprenditoriali. I settori che rappresentano questi giovani imprenditori,  sono pienamente inseriti nel tessuto delle nostre città, dei nostri centri storici e dei nostri centri urbani e costituiscono l’unicità del nostro territorio.  Un’unicità un tempo legata alla capacità di produrre in termini temporali che oggi si manifesta in capacità di produrre nel territorio e per il territorio con una crescita, non della singola impresa, ma del sistema territorio in cui è inserita.

In questa crescita si stanno inserendo le nuove capacità imprenditoriali giovanili. In questo contesto territoriale si possono affermare le imprese di domani con la consapevolezza di ritornare ad essere un sistema unico e vincente anche nell’economia globale”.

 

“Innovazione, competitività e sviluppo sono le parole chiave del Coordinamento Giovani Imprenditori di Confesercenti, ci proponiamo come laboratorio di idee e crescita per tutti gli aderenti, afferma Andrea Righetto titolare del ristorante Ai Molini di Vigonza che ieri sera ha coordinato l’incontro. “Sopra a tutti gli obiettivi c’è la voglia di mettersi in rete per trovare nuove strategie di crescita e il superamento dello stallo economico che si è creato in questi anni”.

 

“Al momento siamo 25, continua Lavinia Nozza titolare del bar L’Ora Buca a Piove di Sacco, ma stiamo lavorando per coinvolgere altri giovani imprenditori già aderenti alla nostra associazione affinché si mettano in gioco. Crediamo che fare rete e condividere non solo i problemi ma anche le soluzioni, al giorno d’oggi sia vincente”.

 

Prossimo obiettivo del Coordinamento, presentarsi all’Assemblea Confesercenti a ottobre con un programma di sviluppo.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email