Padova, il Presidente degli ambulanti Tuis esprime preoccupazione per il ridimensionamento del parcheggio in Prato della Valle

Occorre trovare delle soluzioni per ampliare l’area libera a parcheggio in vista dell’afflusso di persone previsto nei prossimi mesi

.

Enzo Tuis OTTL’apertura dei cantieri in Piazza Rabin comporta la chiusura di una parte consistente del parcheggio, osserva Tuis.  La parte che attualmente rimane disponibile a parcheggio è meno della metà, anche se i lavori non sono ancora iniziati. L’area del Prato della Valle, continua Tuis è un’area ad alta attrazione turistica, si pensi al Santo, all’orto botanico, allo stesso Prato, si pensi alla rete di negozi, bar e ristoranti, si pensi al mercato giornaliero ed a quello del sabato.

Già con il parcheggio completamente utilizzato nelle giornate di sabato e domenica c’era difficoltà di parcheggio ma oggi la carenza si fa sentire anche durante gli altri giorni della settimana. Inoltre dobbiamo essere ulteriormente preoccupati per il prossimo mese di giugno con il Luna Park e l’arrivo di migliaia e migliaia di fedeli.

E’ evidente, continua Tuis, che si creeranno situazioni di forte disagio per i turisti e per i consumatori che arriveranno a Padova nei prossimi mesi, se poi pensiamo che i lavori dureranno due anni, possiamo ben capire quanto ci rimetterà la città di Padova in termini di immagine e di accoglienza e di accessibilità nel pensiero dei visitatori e di chi vorrà venire a Padova.

Quello che dispiace, continua Tuis e vedere che mentre il parcheggio è già chiuso i lavori non sono ancora iniziati con il rischio quindi che per due interi anni il parcheggio sarà utilizzabile in forma molto ridotta.

Il Park di Piazza Rabin è il principale parcheggio a sud di Padova ed uno dei maggiori punti di accesso alla città. Non possiamo pensare ad un suo ridimensionamento cosi forte per i prossimi due anni.  Credo che vada aperto un confronto con l’azienda che sta eseguendo i lavori per verificare la possibilità di ampliare l’area libera a parcheggio,  aprire un confronto con il comune di Padova per ridurre il numero di manifestazioni in Prato e verificare la possibilità anche di chiudere qualche via limitrofa da destinarsi a Parcheggio.

Ovviamente lo stesso mercato del sabato ne soffrirà tantissimo se non troveremo soluzioni.

Leggi le altre Notizie dal territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email