fbpx

Presentato il Mercato europeo, per la prima volta a Napoli in piazza Dante

Fino a domenica piazza Dante affollata da bancarelle “europee” con prodotti artigianali e street-food. L’ANVA e la Confesercenti Campania hanno coinvolto 18 paesi europei. Schiavo, presidente Confesercenti: «Opportunità unica di scambio enogastronomico e culturale, è un’ulteriore attrattiva per i turisti». L’assessore Panini: «Evento confermato anche nel 2017». Due miliardi di euro il volume d’affari dei mercati in Campania

 

mercatoeuropeo1Si è tenuta stamane a Napoli, presso la sala giunta di palazzo San Giacomo, la conferenza di presentazione del “Mercato Europeo”, l’evento organizzato dall’ANVA (Associazione Nazionale Commercio su Aree Pubbliche) – Confesercenti in collaborazione con la Confesercenti provinciale di Napoli e la Confesercenti Campania e patrocinato dal Comune di Napoli.

Per quattro giorni, in Piazza Dante, espositori provenienti da tutta Europa proporranno specialità alimentari della propria Nazione e prodotti artigianali. Per tutti i napoletani, dunque, la possibilità di degustare le tipicità di ben 18 paesi europei: le bandiere di Grecia, Austria, Germania, Francia, Spagna, Scozia, Belgio, Lituania, Slovenia, Polonia e di altri paesi sventoleranno sul Mercato Europeo tra Street food ed artigianato.

«Per la prima volta il Mercato Europeo è presente in Sud Italia – ha dichiarato Vincenzo Schiavo in conferenza – e per quattro giorni nella nostra città avremo la possibilità di far degustare ai turisti e ai cittadini i sapori e colori della nostra grande Europa. Una manifestazione che sarà anche l’occasione di confronto enogastronomico e culturale, oltrechè l’opportunità di sviluppo commerciale per la nostra regione. E’ una ulteriore attrattiva turistica della nostra città. In ossequio proprio alla vocazione turistica di Napoli abbiamo colto al volo questa occasione, organizzando in tempi stretti, grazie alla collaborazione di tutti, una manifestazione che può crescere negli anni ».

A fare gli onori di casa è stato proprio l’Assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini: «Ringrazio Confesercenti per aver scelto Napoli per la realizzazione di un evento di altissima qualità. Siamo felicissimi di ospitare nella nostra città il Mercato Europeo, una dimensione davvero internazionale, un evento che mescola prodotti enogastronomici di diverse tradizioni e di diversi paesi in un’unica piazza, Piazza Dante, un luogo dove le persone si incontrano e si confrontano con le loro mille identità nell’ottica positiva del cambiamento e della crescita collettiva». L’assessore ha anche annunciato la conferma dell’evento a Napoli anche nel 2017. «A partire dal prossimo 5 settembre lavoreremo per l’organizzazione della prossima edizione di Mercato Europeo a Napoli, in modo da intercettare per tempo flussi turistici ancora più impegnativi ed entrare con lo spirito dell’evento ancora di più nel cuore della città»

Per illustrare i dettagli della manifestazione, oltre al Presidente Confesercenti Napoli e Campania Vincenzo Schiavo, sono intervenuti il coordinatore Nazionale ANVA-Confesercenti, Adriano Ciolli, e del Direttore Generale di Confesercenti Campania Pasquale Giglio, che ha anche ricordato quanto importante sia dal punto di vista economico l’attività dei commercianti su area pubbliche sul nostro territorio. «In Campania il volume d’affari, secondo i recenti dati raccolti dalla Confesercenti è di oltre 2 miliardi di euro all’anno. I mercati nella nostra regione coinvolgono 22.100 operatori e 65.000 addetti. La Campania ha 550 comuni e in 427 di essi si svolge almeno un mercato alla settimana».

Tapas, pita, brezel, birre tedesche e ceche, strudel di mele austriaco, sacher torte, paella spagnola, trdelnik slovacco e naturalmente alcune eccellenze italiane per un viaggio enogastronomico in giro per l’Europa, da oggi, primo settembre, sino a domenica prossima.

Mercato Europeo P.zza Dante

 

mercatopaella

mercato5

mercato12

 mercato3

mercato 12

 

 

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email