Riforme, Boschi: “Conferenza Stato-Regioni superata da nuovo Senato”

Il ruolo della Conferenza Stato-Regioni sarà svolto dal nuovo Senato, ma potrà continuare a dare un contributo per gli atti amministrativi”. Lo ha detto alla Commissione parlamentare per le questioni regionali, il ministro per le Riforme costituzionali e per i rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle forme di raccordo tra lo Stato e le autonomie territoriali, con particolare riguardo al ‘sistema delle conferenze’.

“Il superamento della Conferenza Stato-Regioni – ha spiegato – è necessitato dal nuovo ruolo che andrà ad esercitare il Senato al quale è stata assegnata in modo esplicito la funzione di raccordo tra Stato e enti costituivi dello Stato e ciò rappresenta un punto di riferimento imprescindibile anche per gli altri organismi che questa funzione già la esercitano: sarà il Senato in futuro a dover esercitare questa funzione in modo direi esclusivo”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email