fbpx

Rotonda via Fiorentina, Confesercenti Arezzo incontra con l’Assessore Sacchetti

Il Direttore Alvisi: “L’assessore ci ha illustrato l’iter amministrativo. Apprezziamo la volontà di trovare soluzioni”

Incontro a Palazzo Cavallo tra Confesercenti e l’assessore alle opere strategiche del Comune di Arezzo Marco Sacchetti sulla questione dei ritardi dell’avvio del cantiere per la realizzazione del tunnel e della rotatoria sul tratto del raccordo all’altezza dell’intersezione con via Fiorentina. Un’opera attesa dai commercianti dell’arteria di ingresso alla città e più volte al centro del confronto tra l’amministrazione comunale e le attività economiche che da decenni chiedono di rendere la viabilità migliore per valorizzare i negozi e facilitare l’accessibilità.

“Preoccupati dai rinvio dell’avvio del cantiere” commenta il direttore di Confesercenti Valeria Alvisi “e dalle notizie relative all’ipotesi di un ulteriore slittamento, abbiamo raccolto la sollecitazione dei commercianti della zona interessati da tempo a veder avviare i lavori. L’incontro con l’assessore Sacchetti è stato utile a fare il punto della situazione illustrandoci le problematiche che in questi anni si sono susseguite. Adesso a complicare la partenza del cantiere si è aggiunto l’aumento dei costi delle materie. Un ulteriore ostacolo per il quale il Comune sta lavorando per trovare una soluzione”.

È una situazione ancora da definire e in continua evoluzione quindi ma l’incontro tra l’assessore Sacchetti e Confesercenti, al quale ha partecipato anche Cinzia Rossi in rappresentanza dei commercianti di via Fiorentina e via Marco Perennio, è stato utile ed ha permesso di esprimere le preoccupazioni dei commercianti e di rinnovare le esigenze della categoria che da anni aspetta l’opera pubblica. “All’assessore Sacchetti” aggiunge Alvisi “abbiamo espresso le nostre perplessità e timori legati al fatto che l’opera pubblica possa registrare l’ennesima battuta di arresto. Da parte di Sacchetti è emersa la volontà netta dell’amministrazione comunale di trovare soluzioni capaci di proseguire con l’iter amministrativo in modo da dare una risposta alla città. L’auspicio è che già dalle prossime settimane possano arrivare risposte concrete che possano definitivamente dare una svolta al cantiere”.

Condividi