Sicurezza Pmi, Confesercenti Firenze presenta i corsi antirapina

Organizzati su tutto il territorio della città metropolitana, saranno completamente gratuiti e rivolti esclusivamente a dipendenti e imprese del settore

foto Conferenza Stampa

Sempre più oggetto delle “attenzioni” criminali sono, purtroppo anche le piccole imprese del commercio e turismo, con una novità: non si salva più nessuno! Una volta, non molto tempo fa, erano quasi esclusivamente orafi e gioiellieri a temere, rapine a mano armata e furti con scasso. Oggi, come invece riportano sempre più spesso le cronache locali, sono invece oggetto di furto anche ristoranti, gastronomie, pubblici esercizi (soprattutto con slot!), tabacchi, distributori di carburante e anche semplici attività di spaccio alimentare.

Ecco perché la nostra associazione di categoria, con il prezioso supporto dell’Ente Bilaterale del Commercio e del Turismo ha ritenuto, nell’ambito del progetto NewtownSecurity, messo in campo alcuni mesi fa, di lanciare, sul tema, il più grande progetto formativo mai effettuato nel nostro territorio, con la partecipazione di centinaia di imprese e dipendenti e, naturalmente, il supporto di stimati professionisti in materia.

Il progetto è stato presentato nell’ambito di una Conferenza Stampa, svoltasi lunedì 8 febbraio presso la sede Confesercenti di Via Condotta alla presenza di Nico Gronchi Presidente Confesercenti Firenze, Vittorio Bugli Assessore alla Sicurezza della Regione Toscana, Federico Gianassi Assessore alla Sicurezza del Comune di Firenze, Carlo Corbinelli e Leonardo Audino Relatori dei Corsi sulla sicurezza.

 Nell’ambito della Conferenza Stampa è stato presentata la relazione Newton Security – 7 progetti per il 2016.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email