Torino ZTL, Confesercenti:” Il Comune ritiri la delibera. Su queste basi impossibile ogni confronto”

Banchieri: “Non siamo disposti a discutere degli aspetti secondari di un provvedimento già deciso”

“Il Comune ritiri la delibera sulla Ztl”: è questa la richiesta che Confesercenti rivolge al Comune, dopo la presentazione del provvedimento fatta questa mattina dalla sindaca Appendino e dall’assessora Lapietra.

“In sostanza – spiega Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti – ci sono state dette tre cose: la Ztl viene prolungata alle 19,30, il suo perimetro non cambia, è previsto un ticket d’ingresso fino a cinque euro. Se questi sono i punti fondamentali, è evidente che qualsiasi proposta di ‘confronto’ appare del tutto strumentale e in malafede, perché riguarda non la sostanza ma soltanto aspetti del tutto secondari. Insomma, tanto per rimanere in tema, il Comune ha scelto l’auto, il modello, la cilindrata, il tipo di alimentazione, il motore e a noi chiede un parere sul colore. Ancora una volta, assistiamo alla politica del fatto compiuto. In questa situazione, l’unico effettivo segnale di discontinuità sarebbe quello di voltare pagina e avviare una discussione nel merito senza l’ostacolo rappresentato da un provvedimento già scritto. In caso contrario, ogni vero confronto è impossibile”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email