Confesercenti Verona: “Un ‘Patto per le città’ per riqualificare i centri storici”

 Gli aderenti al patto costituiranno per la prima volta nel Veneto una rete tra amministrazioni locali per la rinascita delle aree dei centri città

La Confesercenti di Verona propone ai comuni un ‘Patto per le città’ e l’ amministrazione comunale lupatotina accetta l’ impegno, aspirando anzi ad essere uno dei primi enti che aderiscono all’ iniziativa. «Il Patto va nella direzione del nostro programma amministrativo che persegue l’ obiettivo di riqualificare i centri storici», dice il sindaco Federico Vantini. «Siamo già in fase operativa, grazie al concorso di idee per il centro storico bandito alcuni mesi fa, di cui presenteremo i risultati. Nella prossima variante al centro storico verrà poi rivista la schedatura degli edifici per favorire il recupero edilizio ed evitare il consumo di territorio. Intendiamo infine potenziare il commercio al dettaglio in centro con nuovi interventi urbanistici». L’ associazione dei commercianti ha preso spunto dal piano per l’ assegnazione dei Fondi Europei per il periodo 2014-2020 che la regione Veneto sta predisponendo. «Nell’ ambito del programma regionale la Confesercenti ha predisposto un piano denominato Patto per le Città, allo scopo di rivalutare i centri storici attraverso i progetti integrati», dice Silvano Meneguzzo, presidente provinciale Confesercenti. «Questi progetti, oltre a dare la possibilità ai comuni di ottenere i finanziamenti necessari per riqualificare i centri storici attraverso opere pubbliche, danno come risultato anche una maggiore appetibilità degli spazi commerciali, residenziali e direzionali. Gli aderenti al patto costituiranno per la prima volta nel Veneto una rete tra amministrazioni locali che si impegneranno alla rinascita delle aree dei centri città, quali luoghi dell’ identità culturale, del commercio, del turismo, dei servizi, ma siano anche occasioni di sviluppo e di lavoro per i giovani, i cittadini e le imprese della nostra regione», aggiunge il rappresentante della Confesercenti. Gli obiettivi che si pone il «Patto per le città» sono quelli di attirare investimenti stabili e rilevanti nei centri storici. Secondo al Confesercenti la gestione unitaria e coordinata del centro città è una strategia di riqualificazione che considera i centri città come luoghi nei quali le nuove attività economiche crescono e si sviluppano più facilmente.

Articolo pubblicato su l’Arena

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email