VI Conferenza Regionale del Commercio in Sicilia. Il commercio al tempo del cambiamento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intervenendo alla VI Conferenza Regionale del Commercio che si è tenuta oggi a Palermo, il vice presidente nazionale di Confesercenti Vittorio Messina ha richiamato l’attenzione del governo Musumeci affinché si possano sviluppare adeguate iniziative a sostegno dei negozi di vicinato.

“Si tratta – ha spiegato  Messina – di predisporre misure atte a promuovere e sostenere l’innovazione nel settore del commercio al dettaglio e agevolare un complessivo riposizionamento strutturale che accresca la competitività delle imprese che operano in tale settore”.

“La crisi dei centri commerciali extraurbani di prima generazione – ha aggiunto Messina – incoraggia il rilancio delle strutture tradizionali di piccola e media dimensione nei centri storici e nei quartieri. Strutture che possono avere una funzione di traino di ulteriori attività commerciali. In questo senso occorre mettere i piccoli negozi nelle condizioni di potere affrontare la sfida dei mega centri commerciali e del fenomeno dell’e-commerce”.  “Con iniziative di questo genere – ha concluso il vice presidente nazionale di Confesercenti  – è possibile rendere i centri urbani, dove insistono i tradizionali negozi di vicinato, luoghi di attrazione mettendo le nuove tecnologie al servizio di una rigenerazione sociale, culturale e commerciale che contribuisca alla riqualificazione dei centri urbani. In questa direzione non solo la Regione Siciliana ma anche le amministrazioni locali devono fare la loro parte con incentivi che consentano di abbassare i tributi e misure appropriate per velocizzare gli aspetti burocratici”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email