Confesercenti Trentino presenta le proposte per il prossimo governo

Necessario, dice l’Associazione, non dimenticarsi delle piccole e medie imprese, motore dell’economia del sistema Italia

 

In occasione delle prossime elezioni politiche Confesercenti del Trentino chiede che “non ci si dimentichi delle piccole e medie imprese”. La nostra “duplice” natura (imprese e cittadini) ci porta ad occuparci dei bisogni, degli interessi e delle preoccupazioni delle imprese: intendiamo riportare problematiche e indicare possibili soluzioni, per rilanciare la nostra economia e confermare il percorso che, ci si auspica, riporterà consumi e qualità della vita a livelli precrisi.

“Partendo dalla nostra esperienza quotidiana – dice il presidente di Confesercenti del Trentino Renato Villotti – intendiamo portare alcune riflessioni e indicare possibili soluzioni per rilanciare la nostra economia e confermare il percorso che, ci si auspica, riporterà consumi e qualità della vita a livelli precrisi”.

Oggi è stato presentato un documento frutto del lavoro di confronto con la base associativa. “Questo – dice ancora Villotti – per dare un’indicazione precisa alle varie forze politiche invitandole a considerare il momento attuale non solo finalizzato alla promozione politica, bensì alla comprensione di tutte le situazioni e i problemi e che dovranno affrontare durante la legislatura”.

Cliccare qui per leggere il documento su programmi elettorali

Cliccare qui per leggere la sintesi programmi elettorali

In foto: da destra Aldi Cekrezi, responsabile area sindacale; Arturo Mazzacca, presidente Confaico; Renato Villlotti presidente di Confesercenti del Trentino; Massimiliano Peterlana, vicepresidente Confesercenti del Trentino e presidente Fiepet.

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Pin It