Accesso al credito, un convegno a Piacenza sul ruolo delle cooperative di garanzia

Bussoni: “Per le piccole imprese quadro in peggioramento: prestiti calano del -2,8%, il doppio delle grandi (-1,4%)”

Dal 1974 la cooperativa di garanzia Garcom è sulla scena. “Da quarant’ anni garantiamo per te”, è il sottotitolo voluto per il convegno sul tema dell’ accesso al credito che oggi pomeriggio dalle 15 si tiene nella cappella ducale di Palazzo Farnese. La cooperativa di garanzia fra commercianti ha nel sostegno all’ accesso al credito il suo obiettivo principale, agevolare agli operatori del settore, per lo più piccole e medie imprese, l’ ottenimento di finanziamenti bancari grazie alla messa a disposizione di risorse specifiche. Garcom, soprattutto in questi anni di crisi economica, è una delle poche realtà che riesce a dare un sostegno fondamentale alle realtà economiche più piccole. Garcom è l’ unica realtà, al pari di Confidi, che possa vantare sul territorio piacentino 40 anni di presenza attiva a supporto delle imprese. La sua fondazione nel 1974 si deve all’ iniziativa di Luigi Gatti, insieme ad altri 42 commercianti.
Tra gli interventi in programma Mauro Bussoni, segretario generale Confesercenti nazionale, Pietro Agen, vicepresidente di Confcommercio (Imprese per l’ Italia) e Marco Barbero, direttore generale di Cofiter (Confidi terziario dell’ Emilia Romagna) si confronteranno sul tema dell’ accesso al credito e sull’approfondimento delle opportunità per le piccole e medie imprese di accedere a finanziamenti bancari per favorire lo sviluppo dell’economia del territorio.

“Per le piccole imprese la stretta al credito non solo è confermata, ma è decisamente peggiorata. A luglio i prestiti alle imprese con meno di cinque addetti è calato del 2,8%, il doppio del calo registrato dalle imprese maggiori (-1,4%).  Rispetto al dicembre 2011, per le micro e piccole imprese ci sono 7 miliardi di euro di prestiti in meno”. Così Mauro Bussoni, Segretario Generale Confesercenti, intervenendo in occasione di “Accesso al credito. Il ruolo delle cooperative di garanzia”, convegno sul tema dell’accesso al credito organizzato da Garcom a Piacenza.
“Il 2014 ha mostrato un peggioramento del quadro. Il calo dei prestiti alle piccole e micro imprese, a dicembre del 2013, era del -2,5%. Nel commercio e nel turismo, poi, la situazione è precipitata: le imprese con cinque addetti o meno, a luglio, hanno registrato un calo annuale del 5% quasi quattro volte il calo registrato a dicembre 2013 (-1,3). In meno di un anno sono spariti 2 miliardi di euro di prestiti”.
“E’ essenziale riaprire il rubinetto del credito per le micro e piccole imprese, che costituiscono la gran parte del nostro tessuto imprenditoriale e che hanno bisogno di benzina per ripartire. Soprattutto, occorre evitare la deriva verso un mercato del credito ‘duale’, che svantaggia sistematicamente le imprese più piccole, come emerge dal confronto con i soci, ogni giorno. I consorzi di Garanzia come Garcom e i Confidi stanno facendo molto, ma c’è bisogno di un doppio intervento da parte del Governo: da un lato agire sul potenziamento del sistema di garanzia e dei Fondi di Garanzia, dall’altro spingere le banche a creare condizioni per agevolare l’accesso al credito delle piccole, o il Paese non riparte”.

 

 

 

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email