Andrea Painini riconfermato alla guida di Confesercenti Milano – Lodi – Monza Brianza

Si è svolta l’Assemblea Elettiva di Confesercenti Provinciale di Milano-Lodi-Monza Brianza, nel corso della quale Andrea Painini è stato riconfermato nel ruolo di Presidente provinciale, eletto all’unanimità dai numerosi imprenditori presenti. Painini, 39 anni, milanese, operativo nel settore dell’intermediazione immobiliare è attivo in Associazione dal 2002 e già vicepresidente di Confesercenti Regionale Lombardia.

Commercio, città e comunità: scenari metropolitani tra tradizione ed innovazione” è il titolo del convegno pubblico svoltosi dopo la fase assembleare ed è stato anche il tema principale sviluppato nella relazione del Presidente eletto. “In un mondo in continua evoluzione dobbiamo saper interpretare il cambiamento ed essere anticipatori” – così ha concluso il suo intervento Andrea Painini, dopo aver fatto una disamina sul commercio moderno, sull’importanza di un nuovo concetto di città e sul valore della coesione sociale.

“La riconferma di Andrea Painini a Presidente provinciale di Confesercenti Milano consente all’Amministrazione di proseguire in quel percorso di dialogo e di proficua collaborazione avviato in questi anni” così, l’assessore alla Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio, Cristina Tajani, commenta l’elezione avvenuta ieri. “Con Painini – prosegue l’Assessore – condividiamo la visione strategica del commercio quale settore fondamentale per lo sviluppo economico, infrastrutturale e sociale di Milano e dell’intera Lombardia”.

L’arch. Azzurra Muzzonigro ha presentato “Un Fiume Verde per Milano”, un progetto di riforestazione urbana che Stefano Boeri Architetti, insieme ad un team multidisciplinare, propone in risposta alla consultazione su “Scali Milano” indetta da Fs Sistemi Urbani per la formulazione di cinque visioni sul futuro degli scali merce di Milano.

Infine il Prof. Fulvio Palmieri, Presidente dell’Osservatorio Socio Economico Milanese (Osem), ha esposto i dati della prima indagine sulla Città di Milano, promossa da Confesercenti Milano: “Milano conferma di essere la città più europea dell’Italia, è attenta ai cambiamenti e, in alcuni casi, li anticipa. È una città sicura e per migliorarne la percezione il contributo dei negozi si rivela essenziale. Si deve ridefinire la prevalenza del reddito, che non può essere espresso dalla media prendendo picchi opposti per poi fare una sorta di media. La maggior parte delle professioni a Milano è impiegatizia e il reddito si assesta tra i 23.000 e i 27.000€. Le prassi sostenibili sono una realtà consolidata, tanto che i milanesi ne hanno fatto un proprio patrimonio, tra raccolta differenziata, uso di mezzi pubblici e ampliamento di aree verdi. Un aspetto di costume: Milano i pregiudizi non sono così invasivi tanto da condizionare le proprie scelte.”

Leggi le altre notizie Dal territorio

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email