Arezzo: lunedì 20 aprile riapre il mercato alimentare di Subbiano

Sindaco Mattesini: “Garantiremo il rispetto delle misure di sicurezza”. Il plauso di Confesercenti e degli operatori all’amministrazione comunale

 

Il sindaco di Subbiano Ilaria Mattesini autorizza la riapertura, anche se riservata al solo settore alimentare e ai produttori agricoli del mercato del lunedì di Subbiano a partire da lunedì 20 aprile.

“Una misura che segue le direttive nazionali” spiega il sindaco Mattesini “e che rappresenta un primo lento passo verso la graduale riapertura delle attività produttive e commerciali essenziali. Abbiamo recepito la richiesta pervenutaci da parte della Confesercenti Arezzo, sulla scorta di esperienze analoghe da parte di altri comuni, di riaprire alla vendita di prodotti alimentari nell’area che è idonea a garantire l’osservanza di tutte le norme atte al rispetto della distanza sociale, con l’impegno degli operatori all’utilizzo di mascherine e guanti e l’accesso contingentato nonché di una opportuna vigilanza sul rispetto delle misure sanitarie prescritte”.

“Gli operatori  previsti” spiega per la Confesercenti Arezzo il vicedirettore Valeria Alvisi “per un totale di otto posteggi saranno collocati nel solo tratto viario tra via Martiri fino all’intersezione con via Gramsci. Naturalmente saranno distanziati tra loro da uno spazio di ulteriori quattro metri  che consente di mantenere le distanze di sicurezza sia per gli utenti che per gli esercenti stessi”.

Il mercato riaprirà quindi nel massimo rispetto delle norme di sicurezza. Saranno  inoltre transennate le aree interessate, garantendo le distanze di sicurezza e fornendo guanti e igienizzanti alla clientela. I vigili urbani vigileranno sul normale svolgimento. A loro va il ringraziamento del Comune e di Confesercenti per l’impegno profuso nella gestione del mercato settimanale.

“Per Anva Confesercenti Arezzo” commenta Valeria Alvisi “esprimiamo soddisfazione, Avevamo sollecitato l’intervento  di riapertura  del mercato alimentare, sospeso dall’11 marzo per le disposizioni anti-covid. Siamo convinti che i mercati, oltre a offrire maggiore scelta alle famiglie, permetteranno di accorciare i tempi di attesa all’esterno di negozi e supermercati, sostenendo  al contempo le imprese ambulanti del settore alimentare, in alcuni casi senza altra forma di sostentamento dai primi di marzo”.

Ed ecco l’appello da parte dell’amministrazione comunale e di Confesercenti: “invitiamo però i cittadini ad assumere un atteggiamento responsabile. La riapertura del mercato alimentare non deve essere vista come un’occasione di potenziale svago ma solo come un modo per acquistare generi di sussistenza, avremo in futuro tempi migliori per vivere i mercati come luoghi di socializzazione”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email