Associazioni gestori incontrano la Regione Toscana sul nuovo Codice del Commercio in materia di distribuzione carburanti

benzinaLunedì 20 febbraio le Associazioni di rappresentanza dei gestori, dell’industria petrolifera e delle Amministrazioni locali hanno esaminato la bozza del nuovo Codice del Commercio nella parte riservata alla distribuzione carburanti in un incontro dedicato presso la Regione Toscana.
Nella bozza del nuovo Codice si prosegue sulla strada già tracciata in anni di lavoro che la categoria ha discusso e in buona parte condiviso con la stessa Regione.
Il nostro giudizio positivo sull’insieme delle norme che compongono il nuovo Codice viene confermato, ha dichiarato Andrea Stefanelli, Presidente Faib Toscana, fatto salvo alcuni articoli che da soli, se non oggetto di modifica, possono stravolgere il ruolo del gestore nella distribuzione carburanti e a nostro avviso, si può presupporre, anche l’organizzazione della distribuzione da parte delle Aziende. Nello specifico è stato da noi chiesto la modifica dell’art. 59 relativamente alla definizione “Di Impianto Carburanti” e dell’art. 98 “Orari e Turni” per la conferma delle attuali fasce orarie e delle turnazioni.
Un incontro a cui vogliamo dar credito – ha detto Andrea Stefanelli Presidente Faib Regionale – al termine della riunione.

Leggi le altre Notizie dal territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email