fbpx

Assohotel Confesercenti: bene linee guida Ministero Salute su buffet e capienza sale congressi. Accelerare però sul PNRR, incertezza frena investimenti

“Bene il ritorno al buffet self service e il ritorno alla capienza piena per le sale congressi e meeting. Arriva finalmente un intervento che avevamo chiesto al Governo ormai da alcuni mesi”.

Così Nicola Scolamacchia, vice presidente vicario di Assohotel Confesercenti, commenta la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle linee guida del Ministero della Salute per la ripresa delle attività economiche e sociali.

“La revisione delle Linee guida è andata nella giusta direzione. Con l’obbligo di Green Pass negli alberghi, abbiamo il ritorno al buffet self service che consente un alleggerimento dei costi per le strutture ricettive e l’aumento della qualità percepita del servizio da parte dei clienti. Allo stesso modo, l’opportunità di tornare a capienza piena per le sale meeting permette a molte strutture ricettive di tornare a programmare congressi ed eventi, impossibili da organizzare con le precedenti restrizioni. Si tratta di misure che restituiscono un po’ di respiro alle imprese di un settore enormemente colpito dalla crisi economica dovuta all’emergenza Covid”.

“Chiediamo però uno sforzo maggiore al Governo, che possa restituire certezze alle imprese del comparto ricettivo. Il 7 novembre è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n.152/2001 che introduce misure urgenti per l’attuazione del PNRR. Tra queste lo stanziamento di fondi importanti per il nostro settore come il bonus 80% e riqualificazione energetica. Mancano ad oggi le modalità applicative per l’erogazione degli incentivi, previste entro 30 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta, da parte del Ministero del Turismo. Serve una netta accelerazione in questo senso, l’incertezza frena le imprese e la ripresa economica”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email