fbpx

Assohotel Confesercenti Torino: “Il weekend delle arti riempie Torino, alberghi occupati al 90%. Ma il trend positivo si sta consolidando da ormai molte settimane”

La Presidente Beccaris: “La nostra città si conferma in grado di attrarre per la qualità dell’offerta culturale e turistica”

Molto positivo il bilancio delle presenze alberghiere grazie al weekend delle arti, che sta portando a Torino tantissimi turisti: gli alberghi sono pieni al 90%, ma il trend positivo si riscontra da ormai molte settimane, tanto che negli ultimi week end l’occupazione delle stanze non è mai scesa al di sotto di questa percentuale. Così Confesercenti sintetizza i numeri della ripresa dell’accoglienza in città.

“Avevamo bisogno – dice Giulia Beccaris, presidente di Assohotel-Confesercenti – di un altro week end da tutto esaurito per risollevarci da questo anno e mezzo di blocco a causa della pandemia. Ancora una volta Torino si conferma in grado di attrarre, coinvolgere e stupire per la qualità dell’offerta culturale e turistica. Novembre è sempre stato un mese di alta stagione per la nostra città. Solo l’anno scorso nello stesso periodo molte attività erano chiuse a causa dell’impennata dei contagi. Ora invece possiamo tornare, sempre in sicurezza, fare al meglio il nostro lavoro per soddisfare i turisti e far loro trascorrere una vacanza unica.

“A partire dal Salone del libro e poi dal ponte di inizio novembre, il trend di prenotazioni è in continua crescita. Dobbiamo continuare su questa strada e portare Torino sempre più al centro dell’attenzione dei viaggiatori. Ma c’è bisogno di un’attenta programmazione degli eventi per garantire alla città un livello costante di presenze, evitando sovrapposizioni e consentendo a operatori e turisti di conoscere con largo anticipo le date. Grazie all’investimento di Ryanair e dell’aeroporto – conclude Beccaris – bisogna approfittare dei nuovi voli su Caselle, che devono essere considerati anche come opportunità di arrivo di nuovi turisti”.

Non solo gli hotel registrano ottime performance, ma anche le altre categorie turistiche e dell’accoglienza sono soddisfatte. “Da tanto tempo non vedevamo più tanti turisti, anche stranieri, come nelle ultime settimane”: questo il commento più frequente tra gli operatori.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email