Assoturismo Roma insieme a Federagit: ordinanze di Tronca? Un mezzo flop

Daniele Brocchi, segretario Assoturismo Roma: le ordinanze di questo tipo sono una cosa buona se estese a tutto il centro storico.

ROMA2Assoturismo insieme a Federagit Confesercenti riscontrano l’inefficienza dell’ordinanza anti procacciatori d’affari e salta file numero 24,  emanata poche settimane fa dal Commissario Tronca.  I soggetti che svolgono queste professioni in forma abusiva ci sono sempre, magari con l’occhio più accorto, pronti a spostarsi in zone vicine ai monumenti principali e quelli indicati sull’ordinanza.

I punti d’azione sono sempre  gli stessi: Colosseo, Fori, Musei vaticani e in particolar modo di fronte al visitor center, creato anni fa proprio per stroncare il traffico di guide irregolari e dare un servizio professionale al turista che chiede visite guidate. Invece proprio qui davanti, in barba alle all’istituzionalitàdel luogo, questi soggetti fanno i loro comodi.

Proprio pochi giorni fa, come poi esposto al comando dei vigili urbani, una guida autorizzata è stata aggredita verbalmente e minacciata da una abusiva, proprio perché la prima rivendicava la legalità e la concorrenza sleale di questi soggetti.

Daniele Brocchi segretario Assoturismo Roma dichiara: ” le ordinanze di questo tipo sono una cosa buona se sono estese a tutto il centro storico. Che senso ha fare un ordinanza per un luogo se poi questi si spostano pochi metri più in là? Perplessità anche sui controlli e sul coordinamento di questi, serve coordinamento tra tutti gli attori non bastano due divise ed un fischietto”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email