Assoviaggi: il direttore tecnico non si tocca

E’ una vera e propria azione a tenaglia quella delle associazioni di categoria per contrastare i venti di deregulation selvaggia che provengono dall’Italia e dall’Europa. Dopo la pronuncia dell’Antitrust che ha invitato le Regioni ad abolire la figura di direttore tecnico e di permettere l’attività agenziale a chi ha avuto precedenti penali o sentenze di fallimento, si è mossa Assoviaggi che martedì prossimo avrà un’audizione alla Commissione Attività Produttive del Senato per contrastare la decisione dell’Authority.

«Stiamo preparando una memoria dove analizziamo punto per punto il documento diramato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato – ha dichiarato il presidente dell’associazione, Gianni Rebecchi – e dove ovviamente respingiamo al mittente le ipotesi di abolire il direttore tecnico nelle agenzie e permettere lo svolgimento di attività agenziale a chi ha fallimenti alle spalle. Contesteremo con forza una posizione che non gioverebbe a un settore già fortemente penalizzato da certi scenari online».

Leggi di più su: http://www.assoviaggi.it/assoviaggi-il-direttore-tecnico-non-si-tocca.html#sthash.LnkIAebS.dpuf

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email