Bankitalia: a gennaio debito pubblico sale a 2.250,8 mld

Entrate tributarie pari in gennaio a 35,4 miliardi,+3,3%

Bankitalia/*Bankitalia, a fine 2016 debito pubblico salito a 2.217,7 mld“In aumento il debito pubblico a gennaio”. Secondo la Banca d’Italia “il debito è ammontato a 2.250,352 miliardi in rialzo di 32,7 mld in un mese e agli stessi livelli di giugno scorso (2.250,829 mld). A dicembre, il debito era a quota 2.217.693. Rispetto a gennaio 2016, quando il debito fu pari a 2.194,919 mld l’aumento complessivo nell’anno è stato di 55,4 miliardi”.

“L’incremento – prosegue Bankitalia – è dovuto all’aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (34,3 miliardi, a 77,4; 63,5 miliardi alla fine di gennaio del 2016), solo in parte compensato dall’avanzo di cassa (1,3 miliardi) e dall’effetto complessivo degli scarti e dei premi all’emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e della variazione del cambio dell’euro (0,4 miliardi)”.

Le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato – scrive Bankitalia  nel fascicolo “Finanza pubblica, fabbisogno e debito” –  sono state pari in gennaio a 35,4 miliardi, in aumento del 3,3 per cento rispetto allo stesso mese del 2016″.

“Al netto di alcune disomogeneità contabili che riguardano principalmente gli incassi dell’Iva e dell’Irpef – conclude la Banca d’Italia – si può stimare che l’incremento sia stato più contenuto”.

Leggi le altre notizie

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email