Borsa delle 100 Città d’Arte, a Bologna un convegno su cinema, musica e arte volani per il turismo

Si discuterà di opportunità per il turismo dallo sviluppo delle iniziative culturali

 

Si è svolto oggi a palazzo Isolani, all’interno della 20 edizione delle Borsa del Turismo delle 100 Città d’Arte, organizzata da Confesercenti E.R., il convegno al titolo “Cinema, musica e arte volani per il turismo”.

Sono intervenuti Gian Luca Farinelli, direttore della Cineteca di Bologna, Esteve Riambau i Mőller– direttore della Filmoteca de Catalunya e Daniele Basilio, della Apulia Film Commission della Regione Puglia.

Hanno partecipato l’onorevole Antimo Cesaro, sottosegretario del Ministero dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo, gli assessori regionali al Turismo Andrea Corsini e alla Cultura Massimo Mezzetti, il presidente Assoturismo Confesercenti Nazionale Claudio Albonetti, Alessandro Tortelli direttore centro studi Turistici di Firenze, il presidente Asshotel Confesercenti nazionale Filippo Donati e il coordinatore Assoturismo Confesercenti Provinciale Bologna, direttore area museale Cà La Ghironda Vittorio Spampinato. Ha coordinato e aperto i lavori il direttore regionale Confesercenti Stefano Bollettinari.

Il nostro territorio, da tempo, è diventato una “location” importante per produzioni cinematografiche internazionali anche grazie alla Legge Regionale 20 del 2014 che è operativa per l’anno in corso con i tre bandi del Fondo per l’Audiovisivo aperti fino al 26 agosto. Un riconoscimento della produzione filmica quale fattore strategico per lo sviluppo economico, culturale e turistico dell’Emilia Romagna, in grado di generare ricadute economiche interne, stimolare la crescita occupazionale e valorizzare il territorio coinvolto in termini di flussi turistici.

Quanto sia importante il settore cinematografico emerge dai dati forniti da Agis, Regione Emilia Romagna, sul numero di cinema presenti sul territorio.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email