Carburanti: Alesse accoglie l’input di Faib, Fegica e Anisa. Lettera a Letta: “riaprire la trattativa è l’unica soluzione per scongiurare degenerazione conflitto”

alesse_roberto

“Urge riprendere le trattative tra Compagnie petrolifere e Associazioni dei gestori dei carburanti”. E’ quanto auspica il Presidente dell’Autorità di Garanzia per gli scioperi, Roberto Alesse che ha scritto al Presidente del Consiglio, Enrico Letta, illustrando gli esiti delle audizioni svolte la scorsa settimana con il concessionario del servizio Autostrade per l’Italia, le Compagnie e le sigle di categoria. Infatti, dopo la sospensione dello sciopero in Autostrade (indetto come si ricorderà per il 17 e 18 luglio scorso) Faib, Fegica e Anisa hanno ripreso il pressing istituzionale per la convocazione del Tavolo negoziale con tutti gli attori del segmento autostrade. “Il riavvio della negoziazione con l’intervento attivo del Governo, incentrato su specifici punti, pur nella prospettiva, ormai condivisa di una discussione generale sulla riorganizzazione strutturale dell’intero sistema – aggiunge Alesse nella missiva – appare l’unica soluzione necessaria per scongiurare una degenerazione del conflitto che, altrimenti, potrebbe seriamente compromettere il sereno svolgimento degli esodi e dei controesodi estivi, nella verosimile ipotesi che, in assenza di accordo, le Associazioni di categoria procederanno alla proclamazione di nuove astensioni collettive”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email