Carrara, appello di Confesercenti: «Sicurezza e decoro»

«Sicurezza, decoro urbano, rilancio di commercio e turismo, rapporto forte con l’ amministrazione comunale a partire da una reale concertazione. Sono questi i temi – si sottolinea in una nota – che la Confesercenti Carrara ha inserito in un documento illustrato ai candidati a sindaco per le amministrative di domenica». «Questo documento – spiega il presidente Nando Guadagni – è stato realizzato con il fondamentale contributo delle imprese da noi rappresentate, ciascuna con le proprie peculiarità e gli specifici problemi, ma tutte unite da un comune denominatore: la volontà di dare un contributo, con le proprie idee e con un’ attiva collaborazione, al rilancio di Carrara». Primo punto presentato da Confesercenti riguarda il decoro urbano. Ancora Guadagni: «Migliorare la qualità dell’ arredo urbano, l’ illuminazione della città e il decoro complessivo, significa non solo effettuare le basilari e necessarie attività di ordinaria manutenzione (cura di parchi e giardini, pulizia di strade e piazze) ma anche facilitare l’ insediamento delle imprese e la realizzazione di eventi di richiamo, ponendo le basi per un ambiente più pulito, più sicuro, più piacevole, più fruibile: condizioni obbligatorie per la rivitalizzazione della città da parte delle imprese e dei cittadini. Un tema che in orario serale riguarda anche altre zone del territorio comunale, un caso emblematico è rappresentato da Marina di Carrara, dove soprattutto nelle ore serali e notturne dei week end, degrado e mancanza di sicurezza ci vengono quotidianamente segnalate dagli operatori. Carrara e Marina di Carrara sono state lasciate invecchiare senza interventi periodici di manutenzione con marciapiedi dissestati, strade rotte, proprietà pubblica e privata in rovina e una trascuratezza generale inaccettabile».

Tratto da “Il Tirreno (ed. Massa-Carrara)”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email