Modena, le strutture ricettive chiedono più promozione della città e maggiore sostegno agli sforzi intrapresi da parte delle imprese del settore

 

Modena  e il suo sviluppo in chiave turistica: Federalberghi e Assohotel ritengono opportuno puntualizzare alcune cose a riguardo, a maggior ragione anche in seguito di quanto emerso recentemente in proposito. “L’unica vera decisione sul turismo presa da parte del Comune – fanno sapere entrambe le Associazioni – è stata quella relativa alla tassa di soggiorno, a cui tutt’ora va la nostra estrema contrarietà, in quanto penalizza città, imprese ricettive e fa si che turisti e uomini d’affari scelgano comuni vicino al nostro per soggiornare negli alberghi. Tassa che per quanto ci risulta, l’abbiamo appreso dai media locali (non abbiamo però in merito cifre ufficiali) avrebbe incassato oltre 230.000 euro, mentre lo stanziamento sul turismo ha un budget di soli 200.000 euro. Per quanto riguarda la destinazione della tassa di soggiorno, abbiamo fortemente richiesto, un tavolo di confronto per identificare le priorità e le strategie da adottare in tema specifico di turismo, ma che purtroppo ad oggi non è ancora stato attivato”.

“Vorremmo solamente ricordare che promozione non è da intendersi il finanziamento di  strutture o progetti già esistenti. Promozione è anzitutto e soprattutto programmazione, strategia; fare, fare bene, farlo sapere e conoscere, aspetti quest’ultimi sui cui siamo ancora troppo deboli. E sui quali riteniamo che il Comune in futuro dovrà impegnarsi molto di più per sostenere lo sforzo che tanti imprenditori e lavoratori del settore stanno facendo da anni”. “Al di la degli eventi, su cui siamo i primi ad evidenziarne l’importanza strategica, Modena vanta tutto l’anno eccellenze uniche e straordinarie che tutto il mondo ci invidia: dai prodotti tipici, con in testa l’aceto Balsamico, al bel canto; dal MEF alle collezioni private, fino infine al Romanico col riconoscimento dell’Unesco di piazza Grande, il Duomo e la torre Ghirlandina. Auspichiamo pertanto – concludono Federalberghi e Assohotel Modena – che la prossima Amministrazione sappia investire concretamente sul turismo in quanto settore strategico e importante perché in grado di creare occupazione e sviluppo oltre che a rendere più bella e attrattiva la nostra città. Le potenzialità ci sono, vanno solo colte”.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email