Confesercenti Angri, cittadini esasperati dai furti in aumento. Il grido d’allarme in diretta su Rete Quattro

Il tema sarà approfondito questa sera alle 20.30 nel corso della trasmissione “Dalla vostra parte” di Maurizio Belpietro

Confesercenti Angri , cittadini esasperati dai furti in aumento. Il grido d’allarme in diretta su Rete QuattroLa Confesercenti a fianco dei cittadini residenti e di tutta la popolazione che negli ultimi tempi sta subendo atti malavitosi legati a furti e rapine; particolarmente in via Orta Corcia e via Orta Longa ci sono stati degli episodi ai danni di nostri concittadini che hanno sconvolto la comunità,  e non è la prima volta che il nostro territorio è protagonista di fatti malavitosi di questo genere.

E’ il Presidente dell’Associazione cittadina angrese,  Aldo Severino, dopo che più volte ha invocato maggiore sicurezza e controlli e lamentato l’intensificarsi di questi casi di violenza  a danno della popolazione ormai esasperata, ad aver invitato, mediante un contattato con la redazione televisiva, i cittadini di quelle zone a partecipare alla diretta del programma per “dar voce” a chi pur gridando resta inascoltato.

Infatti i cittadini, riuniti in un comitato denominato Uniti per la Salute, si sono visti costretti ad organizzare spontaneamente ronde notturne, per far fronte all’escalation di criminalità.

Anche i nostri commercianti pagano molto caro il dazio, in passato furti e rapine sono stati perpetrati ai danni di attività del Centro e non solo.

A questo proposito per far sentire il grido di allarme di tutti gli angresi, stasera in via Orta Corcia saranno presenti le telecamere di Rete4, a partire dalle 20,30 in diretta,  con il programma “Dalla vostra parte” condotto da Maurizio Belpietro.La Confesercenti Angri invita chiunque voglia testimoniare con la sua presenza la solidarietà a chi è stato vittima di atti criminosi. Restiamo uniti e lottiamo per la nostra sicurezza.

Leggi le altre notizie Dal Territorio —> https://www.confesercenti.it/blog/archivi/dal-territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email