fbpx

Confesercenti Arezzo: torna la Giostra per bambini in piazza Guido Monaco

Nel weekend della Fiera Antiquaria e durante il sabato del Mercatale, giro di giostra a solo un euro

Si riaccende la Giostra in piazza Guido Monaco. Il benvenuto di Confesercenti. “Iniziativa utile per la miglior vivibilità” commenta dall’associazione di via Fiorentina il presidente dell’area aretina Confesercenti Simone Angiulli “e per una maggior frequentazione della zona da parte delle famiglie. Una ottima attrazione anche in termini di accoglienza turistica durante la Fiera Antiquaria e la giornata del Mercatale”.

L’iniziativa si rinnova grazie agli imprenditori Alessandro Cerini e Marco Catellani e rappresenta un evento apprezzato da chi vive, lavora e frequenta piazza Guido Monaco e il centro. La giostra per bambini si conferma infatti un fulcro per le famiglie aretine e per i visitatori.

“Vogliamo collaborare” dice Simone Angiulli “per creare sinergia tra chi gestisce la giostra itinerante e i commercianti sia in sede fissa che ambulante. Abbiamo quindi condiviso alcune iniziative che prenderanno forma nelle prossime settimane e che di volta in volta saranno concretizzate durante la permanenza della giostra per bambini”.

La giostra continuerà a girare, ogni giorno, fino al 15 aprile. In occasione del primo weekend, i titolari della Giostra daranno il benvenuto alle famiglie con la possibilità di effettuare un giro di giostra a solo un euro. “Domani, sabato 5, e domenica 6 febbraio” annunciano i proprietari della giostra Alessandro Cerini e Marco Catellani “in concomitanza con il weekend della Fiera Antiquaria e con il sabato del Mercatale abbiamo previsto la promozione. Da anni siamo punto di riferimento per i piccoli aretini ed abbiamo visto crescere una generazione. Siamo ben felici di dare l’opportunità ai bambini di trascorrere un momento di svago e di divertimento soprattutto in questa fase caratterizzata dalla pandemia e che vede molte famiglie fare i conti con quarantene, contagi e molte preoccupazioni. Poter tornare alla normalità e sorridere in sella alle giostre è quindi una gioia per tutti”.

Condividi