Confesercenti Bologna lancia il progetto “Tavoli green”

Un’opportunità per i pubblici esercizi e per la vita della città

La Confesercenti ha inviato al Sindaco di Bologna Virginio Merola e all’Assessore al Commercio Alberto Aitini un progetto denominato “Tavoli green” che prevede la possibilità di utilizzo di nuovi spazi all’aperto nelle zone oggetto di piani d’area per i dehors (via Altabella, via Caduti di Cefalonia, il Quadrilatero, p.zza Santo Stefano, via Moline, piazzetta del Guasto, Mercato delle Erbe e via San Gervasio, via Zamboni alta, p.zza San Martino, Via del Pratello e piazzetta San Giuseppe).

Tale proposta, ha l’obiettivo di dare una opportunità importante alle attività nel momento della riapertura che saranno costrette al distanziamento dei tavoli e potrà essere integrata da richieste di operatori di altre zone del territorio comunale che vorranno organizzarsi per via o piazze e usufruire delle medesime opportunità.

Confesercenti Bologna, rilancia inoltre la propria posizione sui costi del suolo pubblico, ribadendo la richiesta di gratuità per i dehors oggetto di concessione nel periodo di chiusura dell’attività, uno sconto del 50% dalla riapertura al 31/12/2020 e la completa gratuità dell’utilizzo di suolo pubblico per gli ulteriori spazi utilizza nel progetto “Tavoli Green”.

“Con questa proposta – afferma Massimo Zucchini presidente di Confesercenti Bologna – vogliamo iniziare un percorso di approfondimento e confronto con l’Amministrazione Comunale e costruire un progetto di Città per l’estate che preveda maggiori pedonalizzazioni, meno traffico e un ritorno allasocialità, rispettando le regole dettate dal periodo di emergenza”.

Il progetto

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email