Confesercenti Immagine e Benessere: a Roma la Presidenza nazionale dell’Associazione

Tra i temi affrontati i più sentiti dagli operatori, ossia formazione e abusivismo

Si è tenuta il 25 marzo presso Confesercenti Nazionale la Presidenza della neonata Confesercenti Immagine e Benessere, che va a sostituire Assoacconciatori ed estetiste Confesercenti.

“Il settore – ha spiegato la Coordinatrice nazionale Pina Parnofiello – è sempre più variegato e quindi abbiamo scelto questo nuovo percorso proprio per essere ancor più vicini ai nostri associati, qualsiasi sia la loro area di competenza nell’ampio settore dell’Immagine e Benessere. Una squadra, quella che è stata messa alla guida dall’Associazione, con tanto entusiasmo, competenze, idee e voglia di fare e che siamo certi darà un contributo importante alle categorie che rappresenta e alla Confesercenti tutta”.

Tra i temi affrontati i più sentiti dagli operatori, ossia formazione e abusivismo: “Come Confesercenti – ha detto il Segretario Generale Mauro Bussoni – siamo pronti a dare il nostro contributo per combattere, anche in questo settore, chi opera in maniera abusiva, come stiamo facendo da anni per tutto il commercio. Un fenomeno che crea un danno importante a chi lavora nella legalità e a tutto il sistema economico”.

Per la formazione il presidente di Confesercenti Immagine e Benessere, Sebastiano Liso, ha sottolineato l’importanza di arrivare all’Istituzione di un corso di studi di scuola superiore, di cinque anni, con diploma di maturità, per Acconciatori ed Estetiste e, intanto, che vengano equiparate le ore di formazione su tutto il territorio nazionale, in modo che non esistano più differenze tra regione e regione. “Sono davvero onorato – ha concluso – di guidare una squadra così propositiva e con tanta voglia di fare. Sono certo che riusciremo ad essere la voce della categoria con le Istituzioni e a dare voce alle istanze delle piccole e medie imprese”.

Altro tema, analizzato nel corso della giornata, l’Iva al 22%, un’imposta giudicata molto onerosa per il comparto: Vincenzo Miceli responsabile dell’area fiscale Confesercenti ha raccolto le richieste degli operatori. “In particolar modo – ha detto Chiara Pengo, responsabile delle Estetiste – vorremmo arrivare ad un’esenzione Iva per chi offre servizi di estetica oncologica”.

Filiberto Figliolini, responsabile degli Acconciatori, è tornato sulla formazione ribadendo l’importanza delle competenze di chi “insegna” perché solo con un’istruzione adeguata si può ottenere personale competente e qualificato. “Sono molto soddisfatto dei lavori della giornata – ha concluso – perché abbiamo posto basi importanti per un lavoro costruttivo per tutto il comparto”.

Roberta Zazza di Unipol Sai ha, infine, illustrato la polizza Commercio & Servizi, Hairstylist + Estetisti, pensata per estetisti, massaggiatori, barbieri e parrucchieri e che tutela da allagamenti, chiusure forzate per interruzione di acqua o elettricità, danni a clienti o tentativi di intrusione nel negozio.

LA SINTESI DELLA GIORNATA NELLE PAROLE DI FILIBERTO FIGLIOLINI

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email