Confesercenti incontra Conte, “massima attenzione al rilancio delle imprese del terziario e del turismo”

La ripresa dell’Italia passa anche attraverso la ripartenza delle micro, piccole e medie imprese del terziario e del turismo. Un mondo che ha sofferto più di tutti l’impatto della crisi innescata dalla pandemia e che ora deve essere messo al centro delle strategie di rilancio della nostra economia, a partire dal prossimo DL Sostegni Bis.

È stato questo il tema centrale dell’incontro, avvenuto oggi a Roma, tra l’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e una delegazione di Confesercenti guidata dalla Presidente nazionale Patrizia De Luise.

“L’attenzione verso queste imprese non deve terminare con la fine dell’emergenza, che speriamo sia ormai prossima”, ha spiegato la Presidente De Luise. “Ora più che mai è anzi necessario puntare su queste attività, fondamentali per l’economia e per la vita delle nostre città, ma anche dotate ‘per natura’ di quelle doti di flessibilità, basso impatto ambientale e sostenibilità che saranno centrali nella trasformazione in chiave green della nostra economia. Dobbiamo quindi sostenerne con forza il rilancio, mettendo in campo strumenti adeguati a garantirne la ripartenza”.

Tra le proposte di intervento urgente avanzate dai vertici di Confesercenti, misure ad hoc per la formazione di imprenditori e dipendenti, elemento imprescindibile per permettere a queste imprese di raccogliere la sfida della modernizzazione ed accelerare sui processi di digitalizzazione ed innovazione di processo. Grande attenzione va riservata anche al credito, in particolare per piccole e microimprese, considerate più rischiose dalle banche. Una situazione da sbloccare con l’introduzione di un Micro-Firm Supporting Factor per il finanziamento delle attività minori e una Centrale Rischi Commerciale che censisca l’abilità delle imprese di far fronte ai propri debiti; ma è necessario procedere anche al rafforzamento, non più procrastinabile, del sistema dei Confidi.

“Abbiamo chiesto all’ex Premier, che ha ascoltato con disponibilità e interesse le proposte che abbiamo avanzato, di portarle all’attenzione del Movimento 5 Stelle e della maggioranza di Governo. Abbiamo avuto modo di confrontarci più volte con Conte nelle fasi più dure dell’emergenza, e abbiamo quindi avuto occasione di conoscere e apprezzarne la sensibilità e la grande attenzione nei confronti delle imprese che rappresentiamo. Imprese”, conclude De Luise, “che sono state travolte da pandemia e restrizioni, ma che se messe nelle giuste condizioni hanno le potenzialità per ripartire e tornare ad essere un volano della nostra economia”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email