Confesercenti Matera: richiesta chiarimenti al Comune sui cantieri aperti nel centro storico e Rione Sassi

L’Associazione: “Ancora una volta a farne le spese sono i commercianti, penalizzati dalla presenza dei cantieri che limitano accessi e passeggiate”

Facendo seguito a ben due incontri avuti con l’Amministrazione Comunale di Matera nelle scorse settimane aventi ad oggetto i lavori di riqualificazione che interessano alcune strade cittadine del Centro Storico e dei Rioni Sassi, nei quali abbiamo ricevuto garanzie circa il rispetto del crono programma, notiamo oggi che a distanza di alcuni giorni dal termine annunciato di fine lavori per Via Casalnuovo (22 giugno), quel cantiere risulta fermo.

In pratica, anziché assistere al potenziamento dei lavori con nuove maestranze per l’esecuzione dell’opera, a distanza di qualche giorno dall’annunciata fine, il predetto cantiere oggi è deserto.

Fondata era dunque la preoccupazione di titolari di attività commerciali e cittadini residenti quando nello scorso mese di maggio hanno indicato all’Amministrazione Comunale che la soluzione poteva essere quella di procrastinare l’esecuzione dei lavori nei mesi autunnali, quando in Città si registrano minori presenze turistiche e le giornate sono più corte.

In altre strade impegnate dai cantieri la situazione non è affatto migliore; alcuni commercianti di Via Don Minzoni lamentano oramai il totale abbandono al proprio destino delle attività visto che i lavori sembrerebbero non terminare mai.

Ancora una volta a farne le spese sono i commercianti che, penalizzati dall’emergenza Covid e da tutte le carenze ad essa legate, ora che con l’arrivo dell’estate pensavano di riavviare le proprie attività, si trovano penalizzati dalla presenza dei cantieri che di fatto limitano accessi e passeggiate.

Pertanto, si chiede alle SS.VV.Ill.me di ricevere risposte a riguardo per sapere quanto i suddetti lavori dureranno effettivamente in maniera tale da riorganizzare il proprio lavoro e valutare eventuali provvedimenti da adottare.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email