Confesercenti Roma: molto positivo l’esito del Bando sulle reti d’impresa

Necessario osservatorio regionale della rete e dei progetti di valorizzazione urbana 

Confesercenti Roma: molto positivo l'esito del Bando sulle reti d'impresa tra attività economiche di strada della Regione LazioOccorre creare un osservatorio regionale della rete e dei progetti di valorizzzione urbana e prevedere il raddoppio delle somme impegnate, da 10 a 20 milioni di euro, per sostenere le progettazioni.

“Intanto dobbiamo esprimere la soddisfazione per gli oltre 300 progetti di rete d’impresa tra attività economiche su strada promosso dalla Regione Lazio”.

Ha dichiararlo è Valter Giammaria, Presidente della Confesercenti di Roma, che si congratula con la Regione per aver scelto di investire sulle piccole e medie imprese del Lazio con l’indizione del Bando e con le oltre 10.000 imprese, che in questi mesi si sono rese partecipi di una grande e fattiva mobilitazione finalizzata alla realizzazione di progetti di valorizzazione del territorio: reti d’impresa destinate a fare sistema, collaborare con le amministrazioni, investire sul futuro”.

“E’ il segno tangibile, come abbiamo sempre sostenuto, dichiara Giammaria, che vi è una vitalità che occorre stimolare e mettere a sistema e che se vive la piccola e media impresa,vivono le nostre città”.

Le ricadute positive sul sistema economico, stimano in Confesercenti, potrebbero attivare un volume di almeno 300 milioni di euro, con un lieve incremento dei fatturati mensili dovuti alle maggiori capacità di promozione, fruibilità dei territori e attrazione delle imprese coinvolte.

“Ora però, sottolinea Giammaria, occorre compiere altre due mosse per raggiungere il risultato e renderlo stabile nei prossimi anni: chiediamo al Presidente Zingaretti di istituire un Osservatorio regionale della rete distributiva del commercio di beni e servizi, nonché dei progetti di valorizzazione urbana che si realizzeranno e che saranno promossi; contestualmente chiediamo al Presidente della Regione Lazio di investire maggiori risorse, almeno raddoppiando la dotazione messa a bando che significherebbe sostenere il finanziamento di oltre 200 progetti di rete – rispetto agli attuali 100- che le imprese del territorio hanno elaborato e condiviso con le loro amministrazioni locali di riferimento”.

Leggi le altre notizie Dal Territorio —> https://www.confesercenti.it/blog/archivi/dal-territorio

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email