fbpx

Confesercenti Sicilia: vaccini dal barbiere. Al via la sperimentazione a Palermo grazie ad un accordo tra Confesercenti e Struttura Commissariale per l’emergenza covid

Nunzio Reina: “È stato un successo di adesioni e di certo ripeteremo presto l’iniziativa”

35 prenotati, 16 vaccinati nella sola mattinata e persino un “no vax” che ha deciso di farsi inoculare la prima dose di vaccino. È il bilancio dell’avvio dell’iniziativa proposta da Nunzio Reina, responsabile regionale di Confesercenti Area produzione, e partita oggi a Palermo in accordo e con la struttura commissariale per l’emergenza Covid diretta da Renato Costa.

“Siamo partiti dal mio salone in via sperimentale – dice Reina oggi alla terza dose – È stato un successo di adesioni e di certo ripeteremo presto l’iniziativa. Il bilancio straordinario di questo primo appuntamento mi porta però a lanciare un appello a tutti i barbieri d’Italia: seguite l’esempio, sconfiggiamo insieme questo virus”. All’interno di Confesercenti la raccolta delle adesioni di altri parrucchieri iscritti all’Associazione, è già partita. Elemento essenziale per replicare l’iniziativa: la disponibilità di cabine o spazi separati dal salone da barba, dove poter inoculare il vaccino.

L’iniziativa dell’Area Produzione ha avuto anche la collaborazione di Assofioristi Palermo che ha fornito cadeau ben auguranti: mini stelle di Natale all’interno di un piccolo portavaso a forma di mano chiusa col pollice alzato. “Un modo per augurare ad ognuno e a noi stessi che andrà tutto bene”, dice il presidente di Assofioristi Palermo, Ignazio Ferrante.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email