Consulta Caf: senza risorse Isee a rischio già a gennaio

I Centri di assistenza fiscale segnalano l’urgenza di avviare il tavolo di confronto con l’Inps sul rinnovo della convenzione

Per il 2019, i Caf hanno trasmesso all’Inps circa 7,3 milioni di Dichiarazioni sostitutive uniche (Dsu), valide ai fini del calcolo Isee, con un incremento di oltre il 20% sul 2018. A fronte di queste cifre, la Consulta Nazionale dei Caf, di cui fa parte anche il Caf Confesercenti, suona un campanello d’allarme, poiché ad oggi non ci sono alcune certezze  rispetto alle risorse finanziarie a copertura dell’attività Isee 2020, che avrà un ulteriore significativo incremento in termini numerici e  di complessità per effetto delle diverse misure che il Governo e il  Parlamento intendono adottare.

“I Caf segnalano l’urgenza di avviare il tavolo di confronto con l’Inps sul rinnovo della convenzione che scadrà al 31 dicembre prossimo: un tavolo fondamentale per permettere, com’è stato fino ad
oggi, di svolgere l’attività garantendo ai cittadini un servizio  completamente gratuito”, dichiarano i due Coordinatori della Consulta  Nazionale dei Caf, Massimo Bagnoli e Mauro Soldini.

”D’altronde, è  evidente che, viste le dotazioni insufficienti in capo all’Inps, senza il finanziamento aggiuntivo del Ministero del Lavoro, a partire dal  2020, diventi impossibile stipulare la nuova convenzione”.

Clicca qui per vedere i servizi del Caf Confesercenti

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email