Coronavirus: Giammaria, Confesercenti Lazio, giudica positivamente manovra economica e finanziaria della Regione a sostegno cittadini e imprese territorio

“Una manovra articolata su più aspetti che riscuote l’interesse e l’apprezzamento delle piccole e medie imprese del Lazio”.

E’ questo il primo commento del Presidente della Confesercenti del Lazio, Valter Giammaria, a nome del gruppo dirigente della Confederazione e delle tante federazioni di categoria.

“Stiamo vivendo un momento drammatico, segnala Giammaria. L’emergenza sanitaria che ha imposto a tutti uno stop così drastico e lungo arriva in una situazione già estremamente difficile che le micro e piccole imprese stavano già a fatica attraversando, nel tentativo di uscire da una crisi finanziaria ed economica che dura da alcuni anni”.

“Il rischio, aggiunge il Presidente, che questa situazione emergenziale rappresenti una vera e propria “mazzata” e che inginocchi per sempre migliaia di attività”.

La scelta delle Regione Lazio di investire importante risorse, che si vanno a sommare a quelle nazionali, è senz’altro accolta positivamente dal sistema produttivo del territorio. E’ questo il giudizio che arriva dai Presidenti delle varie categorie che la Confesercenti organizza.

La Confesercenti del Lazio guarda con particolare interesse al contributo di 23 milioni di euro previsto per commercianti e artigiani, soprattutto piccoli negozi e botteghe, destinati ad alleggerire il peso delle locazioni, che si va a sommare al credito d’imposta al 60% dell’ammontare, deciso con il provvedimento del Governo nazionale.

Inoltre, la Confesercenti Lazio segnala positivamente lo stop alle tasse regionali per un trimestre, i 500 milioni messi a garanzia dei prestiti, anche di microcredito a tasso zero, l’accordo raggiunto per l’attivazione della Cassa Integrazione in deroga e l’intesa con l’Abi per accelerare la liquidità prevista, come anche il sostegno alle famiglie per il pagamento degli affitti e il buono spesa, sui quali si investono 64 milioni di euro complessivamente.

“Le azioni messe in campo dalla Regione Lazio, sono parte di una manovra che affronta molti altri aspetti, precisa Giammaria. Una Regione con la quale ci confrontiamo in numerose occasioni e da giorni, durante questa emergenza sanitaria nazioanle. Apprezziamo il fatto che alcuni aspetti di particolare sofferenza che abbiamo suggerito siano contenuti in questa manovra”. “Ora, conclude il presidente della Confesercenti del Lazio, l’importante è fare presto e fare bene: superare i ritardi burocratici e far affluire le risorse il più presto possibile alle imprese e cittadini”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email