Coronavirus: Inps, prorogata al 18 maggio presentazione dichiarazione RED, Solleciti e INV CIV

“Tenuto conto del protrarsi della situazione di emergenza sanitaria in atto sul territorio nazionale per la diffusione del virus c.d. “COVID-19”, per facilitare gli adempimenti in capo ai soggetti tenuti all’adempimento dichiarativo, il termine di conclusione delle Campagne RED ordinaria 2019 (anno reddito 2018) e Solleciti 2018 (anno reddito 2017), INV CIV ordinaria 2019 e Solleciti 2018 viene ulteriormente prorogato al 18 maggio 2020”.

Lo comunica l’Inps in un messaggio in cui spiega: “sino alla data del 18 maggio 2020 per la presentazione delle dichiarazioni reddituali (Modelli RED – Campagna ordinaria 2019 e Solleciti 2018) e delle dichiarazioni di responsabilità (Campagna INV CIV ordinaria 2019 –  Modelli ACC.AS/PS) e Campagna Solleciti 2018 (Modelli ICLAV e ICRIC frequenza) continueranno ad essere a disposizione dei cittadini il Contact Center integrato dell’Istituto, i servizi online, accessibili dal portale internet, “RED semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità”, e le Strutture territoriali dell’Istituto”.

“Dal momento che sono state stipulate specifiche convenzioni – sottolinea l’Istituto –  per la fornitura delle informazioni da parte delle Amministrazioni competenti, sono state escluse dal servizio affidato ai CAF ed ai soggetti abilitati all’assistenza fiscale le dichiarazioni aventi ad oggetto l’eventuale frequenza scolastica dei titolari di prestazioni assistenziali (ICRIC FREQUENZA) e le informazioni relative all’eventuale svolgimento di attività lavorativa da parte dei titolari delle prestazioni di invalidità civile (ICLAV) avvenuti nell’anno 2018”.

“Il cittadino – continua il messaggio  – potrà comunque rendere direttamente tale comunicazione:

  • con il servizio online dedicato “Dichiarazioni di responsabilità”, accessibile con PIN dispositivo, credenziali SPID di secondo livello o con CIE (Carta Identità Elettronica 3.0);
  • avvalendosi del Contact Center integrato INPS;
  • tramite le Strutture territoriali dell’Istituto.

“Infine – conclude l’Inps  – si rammenta che per accedere ai servizi online “RED Semplificato” e “Dichiarazioni di responsabilità” e rendere la dichiarazione può essere utilizzato:

  • il PIN dispositivo;
  • lo SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) di secondo livello;
  • la CNS (Carta Nazionale dei Servizi);
  • la CIE (Carta Identità Elettronica 3.0).

“Analogamente, anche per i residenti all’estero, tenuto conto della diffusione a livello internazionale dell’emergenza COVID – 19, al fine di agevolare i gli adempimenti dichiarativi connessi alle verifiche reddituali, il termine per l’acquisizione online delle dichiarazioni inerenti alle Campagne REDEST 2019 (anno reddito 2018) e 2018 (anno reddito 2017) è prorogato al 18 maggio 2020”.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email