Confesercenti mette in rete il Sistema per favorire l’accesso al credito delle PMI, attraverso il suo Confidi e modalità operative snelle ed efficienti

Facilitare l’accesso al credito delle PMI associate e non, mediante una rete professionale, qualitativamente elevata ed efficiente. Questa la strategia operativa, per il prossimo futuro, di Confesercenti, presentata nel corso del workshop di oggi, che vede in prima linea il suo Confidi Commerfin, insieme agli altri attori del Sistema che operano nel credito.

“Da sempre – ha detto il Direttore Confesercenti Giuseppe Capanna – il nostro principale obiettivo è quello di essere al fianco delle piccole e medie imprese. Abbiamo ritenuto che poter fornire un accesso al credito rapido ed efficiente fosse il modo migliore per contribuire alla crescita e alla buona operatività delle PMI. Per questo abbiamo voluto creare una rete ancor più competente e professionale, che operi attraverso servizi reali e prodotti mirati alle esigenze stesse delle imprese, nel pieno rispetto delle regole degli organismi di vigilanza. Una rete che arrivi nei territori proponendo soluzioni creditizie di qualità e tempestive, diventando un vero punto di riferimento per gli associati”.

“Questo incontro di oggi – ha detto Corrado Zanichelli, AD Commerfin – si propone di sciogliere qualsiasi dubbio della nostra rete, al fine poter operare, in tempi rapidi, per garantire la migliore offerta creditizia per le PMI associate e non e poter essere, come Confidi, protagonisti nella riforma del Fondo Centrale di Garanzia. Vogliamo che la nostra rete possa trarre i maggiori benefici nell’appartenere al sistema Confesercenti, cosicché possa essere, a sua volta, un interlocutore qualificato per le necessità di finanziamento delle imprese”.

Gianni Triolo – Responsabile Credito Confesercenti ha ricordato un dato molto importante ossia che “solo il 16% dei prestiti va alle imprese con meno di 20 addetti. Essendo la rete che Confesercenti rappresenta fatta di micro e piccole imprese occorre poter fornire risposte rapide a queste aziende che devono poter vedere nella Confederazione e nel suo sistema un partner capace, tecnologicamente all’avanguardia, che sappia farle dialogare efficacemente con gli istituti bancari. Insomma stiamo creando le basi per un Confidi e una rete 4.0”.

Paolo Carini – Direttore ATS ha ribadito “l’importanza di una sempre più stretta collaborazione tra la rete e le strutture centrali che vada a vantaggio della rete stessa e, di conseguenza, delle PMI. Insomma modificare il ruolo che il Sistema di accesso al credito Confesercenti ha nel rapporto con le aziende: non essere più solo un tramite tra l’impresa e la banca, ma comprendere le reali necessità di finanziamento degli associati e trovare loro le migliori soluzioni possibili, costruendo un rapporto tra chi necessita il credito e chi lo eroga. Tutto questo anche con un accreditamento ufficiale degli operatori che avverrà con dei tesserini che identificheranno l’appartenenza alla rete Confesercenti”.

Maurizio Franceschi – Presidente CrediRete – ha sottolineato l’importanza di operare in stretta sinergia tra tutti gli operatori del Sistema del Credito Confesercenti. L’Organizzazione ha scelto di scommettere parte del suo futuro proprio sul credito: gli attori che parteciperanno a questo processo dovranno contribuire al coordinamento della rete commerciale ed alla ridefinizione di nuovi modelli organizzativi che prevedano anche il dotarsi di strumenti tecnologici. Mediante prodotti competitivi, una rete motivata e sinergie tra la parte commerciale e le Società di prodotto si potrà dare il giusto compimento a questo ambizioso progetto che vede la Confederazione divenire sempre più uno dei principali interlocutori nell’accesso al credito delle PMI”.

La giornata è, poi, proseguita con gli interventi tecnici ed operativi:

Silviano Di PintoResponsabile Commerciale ATS – ha parlato di “Riforma del Fondo Centrale di Garanzia e l’accesso al credito: l’importanza del ruolo delle reti per gli Associati”;

Luigi MarinucciAd Credirete Italia Srl ha fatto il punto su “Consulenza alle imprese Associate per migliorare l’accesso al credito: il ruolo di CrediRete Italia.

Giuseppe Tateo – Responsabile Organizzazione e Sviluppo è intervenuto su “Commerfin: prodotti, convenzioni e modalità operative”;

Lavinia Piattella – Area Garanzie/Credito Commerfin, Nicolina Pela – Area Garanzie/Credito Commerfin e Francesco Saraò – Area Garanzie/Credito Commerfin hanno, infine, approfondito la parte inerente “La raccolta documentale e l’analisi del merito del credito”.

 

Cliccare qui per vedere il video della giornata

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email