Crisi, Draghi: “Nostre misure efficaci in due direzioni”

Abbiamo consolidato ripresa e resa più flessibile

“Contro la crisi, e per la crescita degli investimenti alle imprese, le misure messe in campo dalla Bce sono risultate efficaci in due direzioni: hanno ridotto la dispersione nelle condizioni di finanziamento tra i paesi dell’area euro e hanno compresso la dispersione tra differenti categorie di imprenditori”. E’ quanto ha spiegato il presidente della Banca centrale Europea Mario Draghi intervenendo al Mast di Bologna in una iniziativa per i 40 anni di Prometeia. “Tutto ciò ha contribuito non solo a consolidare la ripresa – ha spiegato ancora Draghi – ma a renderla più flessibile. L’indebolimento della domanda estera – ha continuato – da parte dei paesi emergenti è stato compensato da una maggiore domanda interna all’area dell’euro proveniente soprattutto dalle economie dei paesi ‘no core’. Le nostre misure di politica monetaria – ha concluso – sostenendo l’incipiente ripresa, hanno così permesso di attenuare gli effetti negativi dell’indebolimento delle economie dei paesi emergenti sui maggiori paesi esportatori dell’area euro”. Importante, infine per Draghi, che gli effetti positivi delle misure abbiano raggiunto anche le imprese minori.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email