Ddl concorrenza: sì Senato a fiducia, il provvedimento è legge

Con 146 voti a favore e 113 contrari il  governo ha ottenuto al Senato la fiducia sul ddl concorrenza. Il provvedimento, alla quarta lettura, è diventato legge dopo numerosi stop and go. Oggi i senatori presenti in Aula erano 263 mentre 259 i votanti. Il provvedimento è dunque passato con uno scarto di soli 33 voti.
Il ddl, che avrebbe dovuto essere annuale, collegato alla finanziaria del 2015, viene varato dall’esecutivo a febbraio di quell’anno, e vede il primo ok di Montecitorio nell’autunno 2015. Poi il testo viene trasmesso in Senato che lo approva a maggio di quest’anno, cioè dopo 1 anno e sette mesi. Il provvedimento, modificato in diverse parti, torna così alla Camera dove a giugno scorso, viene approvato con ulteriori modifiche per poi tornare al Senato ottenendo la fiducia finale di oggi.

Le altre notizie in Primo Piano 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email