Debiti fiscali e crediti Pa: via alle compensazioni

Sbloccato il decreto, ok da Ragioneria e Agenzia Entrate

È in dirittura d’arrivo, dopo il via libera della ragioneria e dell’agenzia delle Entrate, il decreto dell’Economia che sblocca la compensazione tra i crediti vantati dalle imprese nei confronti della PA e i ‘debiti da accertamento tributario’. Le imprese ed i professionisti, non appena entrerà in vigore il decreto, potranno compensare i crediti maturati nei confronti della Pa con le somme dovute al Fisco. La procedura sarà online con un ruolo di primo piano assegnato sia alle Entrate nella fase di controllo della regolarità delle compensazioni effettuate, sia alla piattaforma elettronica di certificazione gestita dalla Ragioneria generale.
Secondo quanto risulta dal decreto dell’Economia le somme compensabili sono tutti i crediti non prescritti, certi, liquidi, ed esigibili maturati dalle imprese  al 31 dicembre 2012 nei confronti di Stato, regioni, province ed enti locali per somministrazioni, forniture e appalti e prestazioni professionali certificati dai soggetti pubblici.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email