Decreto Cura Italia: Confesercenti Campania, Schiavo: “Non risolve il dramma di tutte le nostre aziende”

“Serve lo stop – dice il Presidente – a pagamenti di 6 mesi”


Confesercenti Campania, nella persona del Presidente Vincenzo Schiavo, esprime la propria posizione critica nei confronti del Decreto “Cura Italia” approvato.

«Tale provvedimento per le piccole e medie imprese della Campania è come un cerotto su una ferita profonda. È un palliativo, non risolve il dramma delle aziende campane. Il Governo – continua Schiavo – garantisce sostegno a molte imprese ma a molte altre no. C’è ancora tanto da lavorare. È necessario concordare delle misure urgenti anche per le migliaia di aziende escluse da questo decreto e che Confesercenti rappresenta. In questo momento di emergenza totale, le Istituzioni non devono commettere l’errore di sottovalutare l’urlo di dolore delle piccole e medie imprese, il vero cuore pulsante dell’economia italiana».

Infine, Vincenzo Schiavo lancia una proposta necessaria per tutelare davvero le imprese campane: «Chiediamo lo stop ai mutui, leasing e finanziamenti per tutti gli imprenditori. Gli impegni già presi devono essere posticipati di almeno 6 mesi. Solo in questo moto eviteremmo tanti fallimenti».

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email