Def, Padoan: “stop aumento Iva, avanti con tagli tasse credibili”

Clausole sostituite con altre misure su lato spese ed entrate

 

“L’intendimento del Governo nell’impostazione della prossima Legge di bilancio prevede di escludere l’aumento dell’Iva attuando una manovra alternativa”. Lo ha affermato il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, nel corso dell’audizione sul Documento di economia e finanza di fronte alle commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato.

“La manovra verrà definita nei prossimi mesi”, ha aggiunto Padoan sottolineando che “confermata la volontà del governo di proseguire nel percorso di progressiva riduzione della pressione fiscale, resta la necessità di finanziare tale riduzione in modo permanente, così che i tagli siano credibili ed esprimano integralmente il loro potenziale beneficio nel consolidare la crescita dell’economia”.

“Il governo si è impegnato a intervenire con la prossima legge di bilancio per modificare la previsione di incremento delle imposte e sostituirla con altre misure, sul lato delle spese e sul lato delle entrate” spiega il ministro ricordando che la manovra “sterilizza una parte di questo aumento, che quindi resta contemplato a legislazione vigente per un valore di poco inferiore allo 0,9%” (circa 15 miliardi). “L’intendimento del Governo prevede di escludere tale aumento attuando una manovra alternativa”.

Leggi le altre notizie in Primo Piano

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email