Draghi: “Situazione migliora ma servono ancora sforzi sul credito”

mario-draghi-bce-zona-euro-banca-centrale

 

Denaro meno caro per Governi, ora costi sostenibili

“I rischi sistemici sono calati a livelli precedenti al 2011. La situazione oggi sta migliorando ed il costo del denaro è ritornato, per i Governi, a livelli più sostenibili. Il rifinanziamento delle banche in Paesi sotto stress è migliorata significativamente ma ancora non riflette i costi del credito”. Così, a Berlino, ha parlato il presidente della Bce Mario Draghi che ha sottolineato come “il livello medio del debito nell’Eurozona è ancora molto alto, a circa il 90% del Pil: gli sforzi di consolidamento devono proseguire nei prossimi anni”. L’obiettivo dunque, secondo Draghi è “stabilizzare la zona euro e rafforzarla con politiche economiche sostenibili degli Stati membri, aumentando la competitività delle nostre economie e completando l’architettura istituzionale dell’Unione economica e monetaria”. “La ripresa è solo in una fase iniziale – ha avvertito Draghi -. L’economia resta fragile e la disoccupazione è ancora troppo alta”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email