Elezioni: finora ripartiti 607 seggi alla Camera, 308 al Senato

 Dati non definitivi: restano da scrutinare una trentina di sezioni, per Camera e per Senato

Sono 607 i seggi finora ripartiti alla Camera, in base ai risultati delle elezioni politiche, secondo quando indicano i dati, ancora non definitivi del Viminale.

M5S vede finora assegnati 221 seggi, il numero più alto, di cui 133 in base alla quota proporzionale e 88 ottenuti dai candidati nell’uninominale. Il centrodestra ne ha 260, di cui 73 alla Lega, 59 a Forza Italia, 19 a Fratelli d’Italia assegnati in base alla quota proporzionale e 109 con quello uninominale. Il Pd ne ha per ora 112 in totale, di cui 24 sull’uninominale e 86 sul proporzionale.

Sono, invece,  308 i seggi finora ripartiti al Senato in base ai risultati delle elezioni politiche. Al centro destra vengono assegnati 135 seggi totali, di cui 37 alla Lega, 33 a Forza Italia, 7 a Fratelli d’Italia, assegnati in base alla quota proporzionale e 58 con l’uninominale. M5S vede finora assegnati in totale 112 seggi, di cui 44relativi ai collegi uninominali e 68 alla quota proporzionale. Il Pd totalizza 56 seggi, di cui 13 relativi ai collegi uninominali e 43 al proporzionale; al conteggio si aggiunge un seggio a Svp. Quattro seggi vanno a Liberi e Uguali.

“Dati provvisori – si legge sul sito del Ministero dell’Interno – tenendo conto che alcuni verbali risultano essere stati inviati direttamente alle corti di appello che, come previsto dalla legge, provvederanno alla proclamazione degli eletti. Il riparto provvisorio dei seggi si riferisce ad uno scrutinio non definitivo, non essendo pervenuti i risultati di tutte le sezioni E’ esclusa dal riepilogo la circoscrizione Valle D’Aosta”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email