fbpx

Equitalia, arriva l’sms per ricordare la cartella

Per usufruire del servizio occorre registrarsi sul sito o presso uno dei 202 sportelli Equitalia

Equitalia, logo servizio 'Sms - se mi scordo'

Se mi scordo. A sedici anni dalla sua fondazione, ed appena ad una manciata di mesi dalla sua confluenza nell’Agenzia delle Entrate (prevista per luglio 2017) Equitalia espande i suoi servizi di ‘customer care’ dei contribuenti: da questa settimana parte infatti il servizio “Sms – se mi scordo”: un messaggio sul cellulare o sulla posta elettronica (con mittente ‘Equi Info’) per informare il cittadino che è in arrivo una cartella o per ricordare a chi sta pagando a rate che ne manca soltanto una per decadere, ma anche per segnalare che il pagamento delle stesse non risulta regolare o che c’è una multa in sospeso.

Ho sempre detto che la riscossione ed Equitalia devono essere poste sullo stesso fuso orario del Paese ed è quello che stiamo facendo, spiega l’AD di Equitalia Ernesto Ruffini, lanciando il progetto. “Era necessario ribaltare la prospettiva, sapendo che il ruolo della riscossione è antipatico, mettendo al centro la persona, che non è solo un codice fiscale. Un sms può essere utile così come tutto ciò che semplifica”.

Come attivare il servizio. Il servizio è totalmente opzionale, e va attivato dal contribuente che lo desidera. Si può fare rivolgendosi ad uno dei 202 sportelli della società di riscossione o sul portale www.gruppoequitalia.it. Presso gli sportelli sarà sufficiente compilare un modulo dove verrà inserito anche il proprio numero di cellulare o l’indirizzo mail su cui si desiderano ricevere comunicazioni. Per attivare il servizio dal sito, invece, è necessario avere le credenziali e quindi accedere nell’area riservata e seguire le indicazioni per registrarsi.

Per maggiori informazioni sul servizio Sms – Se Mi Scordo, potete visitare il sito ufficiale del gruppo Equitalia 

Clicca qui per altre notizie su Equitalia.

Condividi