Eurozona, Italia guida il recupero fiducia su futuro economia

In Italia il “sentimento economico” è migliorato di 2,9 punti, in Spagna e Francia di 1,2, in Germania di 0,7 mentre in Olanda è peggiorato di 2 punti

Migliora anche a luglio, per il terzo mese consecutivo, la fiducia dei consumatori e delle imprese nell’Eurozona ed è proprio l’Italia a guidare il recupero. Il clima fra le imprese della zona euro è tornato ai livelli della primavera 2012, ovvero di 15 mesi fa.
La Commissione europea ha, infatti, calcolato un aumento degli indici che misurano il clima e le aspettative, ed il cosiddetto “sentimento economico” ha registrato un incremento di 1,2 punti nell’Eurozona, giungendo a 92,5 e di 2,4 punti nell’Unione europea, ora a 28 paesi, dove è pari a 95. L’unico settore che fa eccezione alla tendenza generale è quello dell’edilizia, dove la fiducia si è ulteriormente ridotta. In Italia il “sentimento economico” è migliorato di 2,9 punti, in Spagna e Francia di 1,2, in Germania di 0,7 mentre in Olanda è peggiorato di 2 punti.
Il settore economico che registra il più marcato miglioramento della fiducia è quello dei servizi (+1,8 punti). Nell’industria, la fiducia è aumentata di 0,6 punti grazie al miglioramento delle aspettative dei manager sulla produzione e alla loro valutazione dell’attuale livello di ordini. Anche il settore del commercio al dettaglio registra un miglioramento (+0,9), mentre nell’edilizia l’indice ha perso 1 punto. La fiducia aumenta anche fra i consumatori, che recupera per l’ottavo mese consecutivo, sale di 1,4, soprattutto per migliori aspettative sul fronte dell’occupazione e dei risparmi per i prossimi 12 mesi.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email